La televisione svizzera per l’Italia

La Legge sul CO2 torna in Parlamento

gas di scarico di auto incolonnate
La Svizzera deve ridurre le emissioni entro il 2030. Keystone/gaetan Bally

Si torna a discutere della Legge sul CO2 in Parlamento, due anni dopo che la popolazione l'ha respinta alle urne.

Due anni dopo la bocciatura da parte della popolazione svizzera, la revisione della Legge sul CO2 torna per la prima volta in Parlamento. La Svizzera ha bisogno di una nuova politica climatica per gli anni 2025-2030 e lunedì il Consiglio degli Stati (la Camera alta del Parlamento elvetico) ha approvato tacitamente la nuova legge sul CO2, che non prevede nuove tasse. Il suo obiettivo è applicare quanto prevede l’Accordo sul clima di Parigi. Il progetto è sostenuto dalla maggioranza, ma non mancano i punti controversi.

Contenuto esterno

“È la prima tappa, dopo il sì alla legge sulla protezione del clima, verso il raggiungimento della neutralità climatica”, ha dichiarato il consigliere federale Albert Rösti, capo del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC).

Entro il 2030 sono previsti investimenti per oltre 4 miliardi di franchi, dei quali quasi il 75% è destinato al risanamento degli edifici. Nel settore dei trasporti aerei si dovrà aggiungere carburante rinnovabile al cherosene importato in Svizzera, mentre 800 milioni dovranno servire per mettere a disposizione di chi deciderà di guidare un’auto elettrica un numero sufficiente di stazioni di ricarica. Con la revisione della legge inoltre dovranno essere importati autoveicoli nuovi più efficienti, in linea con le regole dell’UE.

+ La crescita delle fonti rinnovabili è troppo lenta in Svizzera

Quest’ultimo punto – ma non solo – ha fatto discutere, come pure la domanda in che misura dev’essere possibile compensare le emissioni di CO2 all’estero. Per il consigliere agli stati lucernese Damien Müller, “Le riduzioni devono avvenire prioritariamente con misure in Svizzera, ma devono poter essere fissate dal Consiglio federale per ordinanza in modo da garantire una certa flessibilità”.

La sua proposta è stata accolta per pochi voti, poiché i e le rappresentanti del Centro e della sinistra volevano fissare al 75% le riduzioni in Svizzera: “Le misure previste da questa legge sono troppo poco ambiziose, tra il 2025 e il 2030 oltre la metà delle riduzioni di gas serra avverrà acquistando certificati per progetti all’estero”, ha detto la rappresentante ginevrina dei Verdi Lisa Mazzone.

Il confronto tra chi, dopo la votazione del 2021, non vuole caricare troppo la legge, e chi teme un eccessivo indebolimento si sposta ora al Nazionale.

Attualità

La capsula Sarco per l'eutanasia assistita.

Altri sviluppi

Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno

Questo contenuto è stato pubblicato al Una nuova associazione di aiuto al suicidio, The Last Resort, ha presentato ufficialmente oggi la capsula per suicidio Sarco. Ma polemiche e dubbi non mancano.

Di più Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno
Veduta del piccolo villaggio di Chaux-du-Milieu

Altri sviluppi

“Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu

Questo contenuto è stato pubblicato al Il piccolo comune neocastellano ha deciso di porre un freno all'arrivo di nuove famiglie sul suo territorio poiché la presenza di molti bambini e bambine sta creando insolubili problemi alle casse pubbliche.

Di più “Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu
Area Schengen in un aeroporto UE.

Altri sviluppi

Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La dotazione globale del fondo per il presidio dei confini UE è di 6,2 miliardi di euro, di cui una cinquantina torneranno nella Confederazione per l'implementazione dei nuovi sistemi di informazione e scambio dati.

Di più Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera
confezioni wegovy ozempic e mounjaro

Altri sviluppi

Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il clamore e la curiosità attorno alle iniezioni per la perdita di peso, destinate in primis ai diabetici, stanno facendo lievitare enormemente i costi sanitari.

Di più Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni
veicoli posteggiati

Altri sviluppi

Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali

Questo contenuto è stato pubblicato al Le vendite di veicoli a motore sono scese in giugno: sono stati immatricolati 33'100 auto, camion, bus e moto, con una flessione del 9% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Di più Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali
zelensky

Altri sviluppi

Kiev apre a un dialogo con Mosca

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha aperto la porta a una partecipazione della Russia a un prossimo vertice di pace tra i due Paesi.

Di più Kiev apre a un dialogo con Mosca

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR