La televisione svizzera per l’Italia

Maggiore margine di manovra al Governo elvetico per l’export di armi

sistema antiaereo svizzero
Una deroga necessaria, secondo il Governo. KEYSTONE/© KEYSTONE / GAETAN BALLY

Il Consiglio federale deve poter derogare ai criteri di autorizzazione per l'export di materiale bellico in caso di eventi straordinari e per preservare gli interessi del Paese. Lo prevede una modifica di legge inviata mercoledì in consultazione fino al 4 settembre.

Una modifica della legge federale sul materiale bellico messa in consultazione dal Governo elvetico fino al 4 settembre prevede un maggiore margine di manovra per il Consiglio federale nelle esportazioni di materiale bellico.

Viene così dato seguito a una mozione presentata un anno fa, promossa dagli ambienti borghesi, ma combattuta dalla sinistra. Per i primi, una deroga è necessaria tenuto conto dei cambiamenti nella situazione geopolitica mondiale. Ma anche per cercare di evitare reazioni negative, come quella della Germania che, quando si è vista negare il permesso di riesportare verso l’Ucraina armamenti acquistati in Svizzera, aveva minacciato di non acquistare più materiale bellico prodotto nella Confederazione.

Per la minoranza che si era opposta (composta da sinistra e Partito verde liberale PVL), un cambiamento del controprogetto all’iniziativa popolare “Contro l’esportazione di armi in Paesi teatro di guerre civili (Iniziativa correttiva)”, approvato appena tre anni fa, è antidemocratico.

Mantenuti gli obblighi internazionali

Se la modifica dovesse essere accettata, gli obblighi internazionali della Confederazione e i principi della sua politica estera dovrebbero comunque essere ancora rispettati: la facoltà di deroga non potrà né essere applicata alle esportazioni di materiale bellico che violano il diritto della neutralità in un contesto di conflitto armato internazionale né essere utilizzata per autorizzare esportazioni verso Paesi che violano in modo grave e sistematico i diritti umani.

Stando all’Esecutivo, però, il margine di manovra richiesto è necessario per consentire la salvaguardia degli interessi essenziali di politica estera e di sicurezza in presenza di eventi straordinari e di garantire in questo modo il mantenimento, in Svizzera, di una capacità industriale adeguata alle esigenze della sua difesa nazionale.

Attualità

Trump nel Bronx

Altri sviluppi

Trump nel Bronx per trovare sostenitori

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel distretto newyorchese, abitato soprattutto da ispanici e afroamericani, l'ex presidente ha trovato diversi sostenitori.

Di più Trump nel Bronx per trovare sostenitori
binari in tunnel

Altri sviluppi

Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari

Questo contenuto è stato pubblicato al Dall'inizio dei lavori di riparazione lo scorso ottobre, sono stati sostituiti sette chilometri di binari nel tunnel ferroviario di base del San Gottardo ed è attualmente in corso l'installazione di un nuovo portone di cambio binario, indicano le FFS.

Di più Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari
dottoressa esamina orecchio di una paziente

Altri sviluppi

Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Nei prossimi 10 anni la medicina interna generale perderà il 44% degli impieghi a tempo pieno principalmente a causa dei pensionamenti e della riduzione dei tassi di occupazione.

Di più Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera
maxi schermo

Altri sviluppi

La Cina fa ancora la voce grossa attorno a Taiwan

Questo contenuto è stato pubblicato al A tre giorni dall'insediamento alla presidenza dell'isola di William Lai, ritenuto da Pechino un "pericoloso separatista", l'esercito cinese ha mobilitato aerei e navi da guerra per delle esercitazioni al largo di Taiwan.

Di più La Cina fa ancora la voce grossa attorno a Taiwan
Tino Chrupalla,

Altri sviluppi

L’AFD espulsa dal gruppo Identità e democrazia al Parlamento europeo

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Alternative für Deutschland è stato espulso dal gruppo che riunisce, tra gli altri, la Lega e il Rassemblement National di Marine Le Pen. Il partito di estrema destra tedesco è finito sotto i riflettori per una serie di scandali.

Di più L’AFD espulsa dal gruppo Identità e democrazia al Parlamento europeo

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR