La televisione svizzera per l’Italia

I giovani svizzeri preferiscono l’aereo

Persone in coda a uno sportello all'aeroporto di Zurigo.
Sono soprattutto i e le giovani, chi vive nelle città e le persone benestanti a prendere l'aereo per andare in vacanza. © KEYSTONE / ENNIO LEANZA

In Svizzera sono le giovani e i giovani che prendono maggiormente l'aereo per andare in vacanza. Questo malgrado il loro impegno a favore del clima. Un sondaggio mostra la forte contraddizione tra l'atteggiamento nei confronti dell'ambiente e il comportamento individuale.

L’aereo resta sempre un mezzo molto gettonato, tanto che quest’anno si prevede che il 46% delle svizzere e degli svizzeri per andare in vacanza utilizzerà proprio questo mezzo. Un sondaggio condotto per conto del sito di confronti Comparis mostra l’identikit di chi prende il volo: sono spesso i e le giovani, chi vive nelle città e chi guadagna bene.

Differenze generazionali

La prima grande differenza è generazionale. Il 52% delle persone di età compresa tra i 18 e i 35 anni, andrà in vacanza in aereo, rispetto al 43% degli over 56. Sono dunque i giovani a prendere maggiormente l’aereo e questo nonostante gli appelli alla tutela del clima lanciati proprio dalla nuova generazione.

Non solo. Come fa notare il sondaggio, stupisce il fatto che quest’anno il 54% della fascia d’età più giovane volerà almeno due volte, rispetto al 38% della generazione più anziana. Inoltre, solo una persona su cinque tra i 18 e i 35 anni rinuncerà completamente ai viaggi in aereo nel 2024. Tra gli over 56, la percentuale è quasi il doppio, pari al 38%.

Città vs campagna

Oltre al divario generazionale affiorano anche differenze tra chi vive in città e chi abita in campagna. Fra i cittadini il 50% preferisce andare in vacanza in aereo, mentre la percentuale si ferma al 41% tra la popolazione rurale. Come nel caso dei giovani, nonostante l’impegno politico per promuovere la tutela ambientale nelle aree urbane, il sondaggio mostra che chi vive in città non sembra voler rinunciare a volare. Anche in questo caso c’è quindi una forte contraddizione tra l’atteggiamento nei confronti del clima e il comportamento individuale.

Il secondo mezzo di trasporto più utilizzato per le vacanze è l’automobile, scelta dal 34% degli intervistati. La percentuale è elevata soprattutto nelle regioni rurali (42%), mentre è più contenuta nelle aree urbane (25%).

Ricchi vs poveri

Il rilevamento demoscopico – condotto nel mese di aprile dall’istituto Innofact con un campione di oltre 1’000 persone – mostra, inoltre, che le fasce di reddito più basse tendono a preferire il treno (nonostante il costo di un biglietto sia spesso superiore al costo di un biglietto aereo): in tale ambito si registra un 25%, una percentuale nettamente più elevata rispetto alle fasce di reddito più alte, che sono al 9%.

Il sondaggio infine ricorda che le persone meno abbienti trascorrono le vacanze in Svizzera più spesso rispetto a chi guadagna bene. Probabilmente da amici e parenti visto che i costi di vitto e alloggio elvetici sono decisamente superiori alla media.

Attualità

Attentato in Piazza delle Loggia a Brescia.

Altri sviluppi

Strage di Piazza della Loggia, spunta una traccia ticinese

Questo contenuto è stato pubblicato al L’attentato di matrice neofascista in Piazza della Loggia a Brescia nel 1974 provoca 8 morti e 102 feriti. Da documenti desecretati, oggi emergono legami con la Svizzera italiana.

Di più Strage di Piazza della Loggia, spunta una traccia ticinese
L'attrice Mikey Madison in una scena del film "Anora"

Altri sviluppi

A Cannes, “Anora” di Sean Baker vince la Palma d’oro

Questo contenuto è stato pubblicato al Al 77esimo Festival del film, il premio della giuria è andato a "Emilia Perez" di Jacques Audiard, mentre il premio speciale se lo è aggiudicato "Il seme del fico sacro", del regista dissidente Mohammad Rasoulof.

Di più A Cannes, “Anora” di Sean Baker vince la Palma d’oro
Kharkiv

Altri sviluppi

Nuovo pesante attacco russo su Kharkiv

Questo contenuto è stato pubblicato al L’esercito di Mosca colpisce, con due bombe plananti, un centro commerciale della seconda città ucraina. I morti potrebbero essere decine.

Di più Nuovo pesante attacco russo su Kharkiv
Sono circa 500 le persone che hanno partecipato in maniera pacifica.

Altri sviluppi

Un caso di cronaca scatena proteste contro la polizia e il Governo a Sciaffusa

Questo contenuto è stato pubblicato al La manifestazione si è svolta in risposta ad un servizio tv sulla vicenda di una donna violentata e picchiata nell'appartamento di un avvocato. Un caso per il quale le autorità non avrebbero agito come avrebbero dovuto.

Di più Un caso di cronaca scatena proteste contro la polizia e il Governo a Sciaffusa
Trump nel Bronx

Altri sviluppi

Trump nel Bronx per trovare sostenitori

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel distretto newyorchese, abitato soprattutto da ispanici e afroamericani, l'ex presidente ha trovato diversi sostenitori.

Di più Trump nel Bronx per trovare sostenitori

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR