La televisione svizzera per l’Italia

Caso a Ginevra. Risorse pubbliche per finanziare la campagna elettorale

Fabienne Fischer durante la campagna elettorale del 2023.
Fabienne Fischer durante la campagna elettorale del 2023. Keystone / Martial Trezzini

L'ex consigliera di Stato del Canton Ginevra Fabienne Fischer ha utilizzato risorse pubbliche per la sua campagna elettorale del 2023. Lo ha comunicato la Commissione di controllo e di gestione del Gran Consiglio.

Le conclusioni della Commissione del Gran Consiglio sono severe nei confronti dell’ecologista ginevrina che non è stata rieletta nell’ultima tornata elettorale.

“Invece di servire la popolazione, l’ex consigliera di Stato ha servito se stessa”, ha dichiarato ai media la deputata socialista Jennifer Conti, presidente della sottocommissione “Risorse pubbliche e campagne elettorali”, in occasione della presentazione del suo rapporto. La sottocommissione è stata costituita in agosto in seguito a rivelazioni mediatiche.

Fischer ha assunto la guida del Dipartimento dell’economia e dell’impiego nella primavera del 2021, dopo aver sconfitto Pierre Maudet in un’elezione suppletiva.

+ A Ginevra il comeback di un politico in distazia

Fin dall’inizio, “oltrepassa i limiti di ciò che ci si aspetta da un magistrato”, in particolare chiedendo a un funzionario di gestire i suoi social network personali, ha spiegato Conti.

“Un caso di nepotismo”

Nonostante ciò, due addetti alla comunicazione del Dipartimento dell’economia e dell’impiego e un altro funzionario hanno lavorato per la sua campagna personale, gestita dal suo compagno.

Esaminando il processo di assunzione dei due portavoce, la sottocommissione ha scoperto che la procedura non è stata rispettata. Uno dei due addetti alla comunicazione “è, secondo tre fonti diverse, un’amica di lunga data della magistrata”, ha indicato Conti, il che “costituisce chiaramente un caso di nepotismo”.

Altro conflitto di interessi, Fischer ha ordinato di autorizzare una sovvenzione mascherata da mandato a un’associazione in cui era attivo il compagno, nonostante il parere negativo del suo dipartimento.

Altri sviluppi
pierre maudet

Altri sviluppi

L’ex ministro ginevrino Pierre Maudet definitivamente condannato

Questo contenuto è stato pubblicato al Recandosi ad Abu Dhabi interamente a spese delle autorità dell’emirato per assistere a un Gran Premio di Formula 1, l’ex consigliere di Stato si è reso colpevole di accettazione di vantaggi.

Di più L’ex ministro ginevrino Pierre Maudet definitivamente condannato

Ruolo della stampa

Questi fatti non sarebbero venuti alla luce “senza gli informatori e se i media non avessero svolto il loro ruolo di salvaguardia”, ha lodato Jennifer Conti. In assenza di indizi concreti sulla situazione in altri dipartimenti, la sottocommissione ha deciso di non estendere le indagini.

Di fronte a questo “notevole danno d’immagine”, il Governo deve aumentare la trasparenza, ha affermato la commissione.

Attualità

vigile del fuoco davanti a una palazzina

Altri sviluppi

Fuochi di artificio all’origine dell’esplosione nel Canton Argovia

Questo contenuto è stato pubblicato al L'esplosione che ha devastato un parcheggio sotterraneo e parte di una palazzina a Nussbaumen è dovuta alla manipolazione e allo stoccaggio non corretti di grandi quantità di materiale pirotecnico importato illegalmente in Svizzera.

Di più Fuochi di artificio all’origine dell’esplosione nel Canton Argovia
schede elettorali

Altri sviluppi

Elezioni federali 2023: immigrazione e potere d’acquisto sono stati i temi più popolari

Questo contenuto è stato pubblicato al In occasione delle ultime elezioni svizzere, le preoccupazioni dell'elettorato riguardavano soprattutto l'asilo, l'immigrazione e il potere d'acquisto. Ad approfittarne sono stati soprattutto l'Unione democratica di centro e il Partito socialista.

Di più Elezioni federali 2023: immigrazione e potere d’acquisto sono stati i temi più popolari
uomo

Altri sviluppi

In Svizzera la scuola inclusiva “ha fallito”

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente del PLR Thierry Burkart ha chiesto l'abolizione della scuola inclusiva. "Ha fallito", ha dichiarato in un'intervista pubblicata oggi dalle testate del gruppo Tamedia.

Di più In Svizzera la scuola inclusiva “ha fallito”
Medico e paziente

Altri sviluppi

Un nuovo sistema tariffale in ambito sanitario

Questo contenuto è stato pubblicato al Considerate ormai obsolete, le tariffe per le cure ambulatoriali in vigore dal 2004 (TARMED) saranno sostituite nel 2026 dalla nuova struttura tariffale per singola prestazione TARDOC e da una struttura tariffale con importi forfettari.

Di più Un nuovo sistema tariffale in ambito sanitario
Rösti nel corso della conferenza stampa del Governo.

Altri sviluppi

“Il canone va ridotto ma non a 200 franchi”

Questo contenuto è stato pubblicato al Come compromesso all'iniziativa popolare che chiede un abbassamento della quota da destinare al servizio pubblico radiotelevisivo svizzero, il Consiglio federale propone di scendere a 300 franchi.

Di più “Il canone va ridotto ma non a 200 franchi”
Combattenti di Hezbollah.

Altri sviluppi

Israele potrebbe allargare il conflitto al Libano

Questo contenuto è stato pubblicato al Cresce il timore di uno scontro totale imminente tra Israele e gli Hezbollah libanesi, con conseguenze difficili da prevedere.

Di più Israele potrebbe allargare il conflitto al Libano
L'entrata di una filiale della banca UBS in Ticino.

Altri sviluppi

L’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS non indebolisce la concorrenza

Questo contenuto è stato pubblicato al La concorrenza in ambito bancario in Svizzera non è stata minacciata dall'acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS. È quanto comunica l'Autorità di vigilanza sui mercati finanziari al termine della sua procedura di controllo.

Di più L’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS non indebolisce la concorrenza

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR