La televisione svizzera per l’Italia

Il turismo in Svizzera progredisce, ma non grazie ai e alle “local”

turisti asiatici osservano il kappelbruecke di lucerna
Una ripresa dovuta al turismo estero. © Keystone / Urs Flueeler

Nel mese di luglio gli alberghi svizzeri hanno continuato a registrare un aumento dell'affluenza, grazie al ritorno in forze degli ospiti stranieri, mentre quelli indigeni sono in calo.

Si è confermata anche in luglio la tendenza generale per il turismo elvetico che dura ormai da marzo 2021: aumentano i pernottamenti negli alberghi elvetici, ma solo grazie al turismo di origine straniera, mentre quello indigeno scende.

Stando ai dati diffusi martedì dall’Ufficio federale di statistica (UST), nel settimo mese dell’anno sono stati contati 4,7 milioni di pernottamenti, il 4,5% in più dello stesso periodo del 2022. I turisti e le turiste provenienti dall’estero hanno contribuito con un +14,9% (a 2,5 milioni), mentre la domanda indigena è scesa del 5,2% (a 2,2 milioni).

Luglio si inserisce quindi in una linea di ripresa cominciata nel marzo 2021 e che – per quanto riguarda l’anno in corso – ha visto le notti progredire del 36% in gennaio, del 14% in febbraio, del 4% in marzo, del 12% in aprile, del 13% in maggio e del 10% in giugno.

Contenuto esterno


A livello regionale, spiccano gli arretramenti del canton Ticino (-4,8% a 359’000) e dei Grigioni (-4,6% a 617’000). In forte recupero, dopo i problemi causati dalla pandemia, sono invece le realtà urbane come Zurigo (+11,3% a 698’000) e Ginevra (+15,8% a 359’000). Una progressione è stata registrata anche in luoghi tradizionalmente importanti dell’accoglienza elvetica, quali Lucerna e Lago dei Quattro Cantoni (+4,3% a 461’000) e Vallese (+6,5% a 514’000).

Altri sviluppi
donna prende il sole in acqua

Altri sviluppi

Il turismo elvetico sta bene, ma…

Questo contenuto è stato pubblicato al Per il turismo elvetico il primo semestre del 2023 è stato positivo, ma ci sono segnali di allarme per il futuro.

Di più Il turismo elvetico sta bene, ma…

Per quanto riguarda i Paesi di provenienza, a dominare il comparto estero sono gli Stati Uniti (419’000 notti), davanti a Germania (410’000), Regno Unito (181’000), Francia (142’000), Belgio (115’000), Paesi Bassi (106’000), Italia (74’000), Arabia Saudita (70’000), Cina (69’000) e India (68’000).

Nei primi sette mesi dell’anno il settore alberghiero elvetico ha registrato 24,1 milioni di pernottamenti, con una crescita su base annua dell’11,9%. Straniere e stranieri hanno apportato 11,9 milioni di notti (+28,7%), mentre gli e le ospiti nazionali 12,2 milioni (-0,8%).

Attualità

il campo profughi di rafah distrutto

Altri sviluppi

La Svizzera condanna l’attacco su Rafah

Questo contenuto è stato pubblicato al La Svizzera ha condannato mercoledì con forza in seno al Consiglio di sicurezza dell'ONU il recente lancio di razzi su Israele da parte di Hamas e gli attacchi di Israele contro un campo per sfollati a Rafah, nella Striscia di Gaza.

Di più La Svizzera condanna l’attacco su Rafah
insegna ubs al contrario

Altri sviluppi

Rimpasto ai vertici di UBS

Questo contenuto è stato pubblicato al La più grande banca elvetica ha deciso di apportare dei cambiamenti ai vertici, in particolare per quanto riguarda la gestione patrimoniale globale.

Di più Rimpasto ai vertici di UBS
Mascherine FFP2.

Altri sviluppi

Come il rivenditore di mascherine Emix fece pressioni sul Governo

Questo contenuto è stato pubblicato al Dei documenti pubblicati su ordine del Tribunale federale rivelano le pressioni esercitate sul Dipartimento federale della difesa, protezione della popolazione e dello sport dal rivenditore Emix, che aveva promesso mascherine statunitensi di alta qualità e consegnato prodotti cinesi.

Di più Come il rivenditore di mascherine Emix fece pressioni sul Governo
fotografia aerea dell'edificio principale del politecnico federale di zurigo

Altri sviluppi

Tasse triplicate nei politecnici federali per studenti stranieri

Questo contenuto è stato pubblicato al Studentesse e studenti stranieri che in futuro intendono frequentare i politecnici federali di Zurigo e Losanna potrebbero veder triplicate le loro tasse d'iscrizione.

Di più Tasse triplicate nei politecnici federali per studenti stranieri

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR