Navigation

Canapa al volante, quanta se ne può fumare?

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sta pensando di proporre l’introduzione di soglie massime di tolleranza per la guida dopo avere fatto uso di cannabis, analogamente a quanto attualmente succede con l’alcol. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 agosto 2019 - 13:25
tvsizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


D'altra parte l’UFSP è cosciente dell’incoerenza attualmente esistente tra i consumatori di alcolici e quelli di canapa legalizzata (CBD) a basso contenuto di THC.

Per l’alcol esiste infatti una soglia dello 0,5 per mille, al di sotto della quale non è prevista alcuna sanzione, mentre nel caso della canapa il livello di tolleranza è pari a zero e dunque anche un uso minimo occasionale di una sostanza perfettamente legale comporta, in caso di controlli, la perdita della patente di guida. Eppure fumare canapa light è legale.

L’eventualità è già stata criticata da alcuni esponenti politici, secondo cui anche la canapa legale produce sonnolenza ed è dunque problematica per chi, dopo averne assunta, si mette al volante.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.