La televisione svizzera per l’Italia

Nessuno aumento per la metà dei lavoratori del settore edile

Un operaio su un cantiere edile.
Un muratore formato su due abbandona la professione pochi anni dopo aver completato l'apprendistato. KEYSTONE/© KEYSTONE / CYRIL ZINGARO

"Delusi e arrabbiati": quasi la metà dei lavoratori edili non ha ricevuto aumenti di stipendio nel 2024. I loro salari reali sono addirittura diminuiti di oltre il 2%, secondo l'ultima indagine dei sindacati Unia e Syna.

Secondo i rappresentanti dei due sindacati, l’edilizia e il genio civile sono uno dei pochi rami che l’anno scorso non ha accordato un aumento salariale generale ai propri dipendenti.

+ Trattative salariali 2024, sorridono i parrucchieri

In un momento in cui le nuove commesse entrano a pieno regime e i giri d’affari raggiungono un livello record, la carenza di manodopera qualificata è più grave che mai. Un muratore formato su due abbandona la professione pochi anni dopo aver completato l’apprendistato a causa delle lunghe giornate lavorative, di una pressione costante e di un basso potere d’acquisto.

Altri sviluppi

I sindacati chiedono quindi un aumento sostanziale degli stipendi reali per questo autunno. Tale incremento deve essere superiore al rincaro e tenere conto del ritardo salariale degli ultimi anni. I membri dei sindacati stabiliranno la richiesta esatta a giugno, quando le previsioni dell’inflazione si preciseranno.

Attualità

L'aula della CEDU.

Altri sviluppi

La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati, non vi è motivo di dare seguito alla sentenza della Corte europea dei diritti dell'Uomo contro la Svizzera per violazione dei diritti umani in ambito ambientale.

Di più La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU
L'etichetta colorata di Nutri-Score.

Altri sviluppi

Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score

Questo contenuto è stato pubblicato al La decisione del numero uno svizzero del commercio al dettaglio è stata fortemente criticata dalla Fondazione per la protezione dei consumatori.

Di più Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score
Il premier Benjamin Netanyahu (sinistra) e il ministro della difesa Yoav Gallant.

Altri sviluppi

Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia

Questo contenuto è stato pubblicato al Tutti i partiti israeliani difendono il premier Netanyahu e il ministro della difesa Gallant, accusati di crimini di guerra e contro l’umanità dal procuratore capo della Corte penale internazionale dell'Aia.

Di più Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia
Manifestazioni contro Netanyahu.

Altri sviluppi

Mandato d’arresto contro i leader israeliani e di Hamas

Questo contenuto è stato pubblicato al Mandati di arresto nei confronti del premier israeliano Benjamin Netanyahu e il suo ministro della Difesa Yoav Gallant come anche del leader di Hamas Yahya Sinwar per "crimini di guerra e crimini contro l'umanità".

Di più Mandato d’arresto contro i leader israeliani e di Hamas
La locomotiva Re 4/4 II

Altri sviluppi

Un’icona svizzera viaggia verso la pensione

Questo contenuto è stato pubblicato al Le locomotive RE 4/4 II dopo oltre 60 anni di apprezzata carriera nei prossimi anni verranno dismesse dalle Ferrovie federali svizzere.

Di più Un’icona svizzera viaggia verso la pensione
I soccorritori sul luogo dell'incidente dell'elicottero in cui viaggiava il presidente Raisi.

Altri sviluppi

Teheran conferma la morte del presidente Raisi

Questo contenuto è stato pubblicato al Il leader iraniano è morto nell'elicottero caduto in una regione montuosa nei pressi del confine con l'Azerbaigian.

Di più Teheran conferma la morte del presidente Raisi

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR