Navigation

Mezzo secolo di "Imagine"

Un messaggio di pace e fratellanza che, mezzo secolo dopo, non è stato ascoltato Copyright 2021 The Associated Press. All Rights Reserved

Sono passati esattamente 50 anni dall’uscita del capolavoro di John Lennon “Imagine”. Era l'11 ottobre 1971 e il mondo sentiva per la prima volta "Imagine all the people..."

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 ottobre 2021 - 08:00
tvsvizzera.it/mrj

Un singolo che ha marcato un’epoca con il suo messaggio di pace e fratellanza. Un successo pop che, stando a molti, ancora oggi rimane ineguagliato.

Nel 1971 il mondo era diverso: una guerra era in corso in Vietnam e le contestazioni giovanili avevano luogo in diverse parti del mondo occidentale. In Svizzera, per esempio, le donne avevano appena ottenuto il diritto di voto.

John Lennon allora aveva 31 anni, e da un anno aveva lasciato i Beatles, preferendo portare avanti una carriera insieme a Yoko Ono.

Contenuto esterno

Da 50 anni adottata come salmo pacifista, “ImagineLink esterno”, dichiarò una volta lo stesso Lennon, si avvicinava in realtà molto al Manifesto del Partito comunista il cui auspicio era quello di una società laica, in cui non trionfassero l'individualismo e il materialismo capitalisti: "Immagina tutte le persone condividere tutto il mondo, una fratellanza di esseri umani, immagina che non ci siano nazioni, niente per cui uccidere o morire, nessuna religione".

Parole che, mezzo secolo dopo, sono ancora estremamente attuali: le speranze di quella generazione in lotta per un mondo più giusto si sono rivelate drammaticamente vane. L'utopia di Lennon è rimasta irrealizzata, il mondo non è diventato migliore e le diseguaglianze sono aumentate. E noi continuiamo a sognare un mondo migliore…

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.