La televisione svizzera per l’Italia

Pianificavano attentati in Svizzera: arrestati tre giovani

Un poliziotto in tenuta d'assalto.
Le autorità svizzere, avvisate dai colleghi tedeschi, hanno intercettato i due giovani. KEYSTONE/© KEYSTONE / SALVATORE DI NOLFI

Tre giovani radicalizzati sono stati fermati nel Canton Sciaffusa poco dopo Pasqua in relazione ad altri arresti in Germania. Il Ministero pubblico sciaffusano ha aperto indagini su un possibile attentato con esplosivo da loro pianificato.

Nel primo pomeriggio di sabato la procura sciaffusana ha confermato, in un primo momento, due arresti specificando che i due giovani, entrambi minorenni, sono un 15enne svizzero e un 16enne italiano entrambi residenti nel cantone. E a stretto giro di posta, il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha poi dichiarato che un terzo giovane, un 18enne del Canton Turgovia, è stato pure arrestato, in collaborazione con la Fedpol e la polizia cantonale turgoviese.

Nel caso dei due minorenni, la procura solettese ha come detto confermato l’apertura di un procedimento per sospetto di atti preparatori di omicidio intenzionale e di sostegno o partecipazione a un’organizzazione terroristica, nello specifico lo Stato Islamico (IS). Degli stessi reati è pure sospettato il 18enne, ma in questo caso l’indagine è stata aperta direttamente dal MPC.  

Secondo le informazioni attualmente disponibili, i due minorenni erano in contatto con il 18enne, “motivo per cui le indagini del Ministero pubblico della Confederazione e del Ministero pubblico del Cantone di Sciaffusa sono condotte in stretto coordinamento” si legge nella comunicazione del MPC.

Ai due giovani si è arrivati perché in contatto con un gruppo di minorenni in Germania che parallelamente stava organizzando un attacco oltreconfine. La notizia, inizialmente riportata da un giornale tedesco, è al momento solo parzialmente confermata.

“A disposizione per dar manforte ai fratelli del Baden-Württemberg e del Nord-Reno Westfalia, sebbene stessero già organizzando un attacco nel proprio Paese”. È questa la formulazione usata dalla Frankfurter-Allgemeine Zeitung nel riportare l’arresto di due giovani simpatizzanti dell’ISIS avvenuto in Svizzera poco dopo il weekend pasquale, dopo l’arresto in Germania – sempre per terrorismo – di quattro minorenni fra i 15 e i 16 anni.

Il gruppo comunicava attraverso una chat scovata in uno dei loro telefonini. Il loro intento, scrive il quotidiano tedesco, sarebbe stato quello di compiere attacchi con bombe molotov o aggressioni con armi da taglio (durante una perquisizione a Düsseldorf sono fra l’altro stati rinvenuti un pugnale e un machete). Uno degli arrestati aveva scritto: “Sono in contatto con un ragazzo in Svizzera pronto a mobilitarsi portando con lui un amico”.

+ Come la crescente minaccia terroristica colpisce la Svizzera

Dai primi sospetti all’ultimo fermo in Germania gli inquirenti dell’antiterrorismo hanno impiegato cinque giorni per neutralizzare la minaccia; le autorità svizzere, avvisate dai colleghi tedeschi, hanno intercettato i due giovani che si sarebbero mobilitati al di qua della frontiera 24 ore più tardi. La loro età non è chiara, ricerche RSI hanno permesso questa mattina di risalire al cantone di residenza, il Canton Sciaffusa.

Giovedì scorso il procuratore generale della Confederazione Stefan Blättler si era detto preoccupato per l’età sempre più bassa dei potenziali terroristi. Un problema soprattutto quando sono minorenni, in quanto le autorità penali cantonali rischiano di non avere la necessaria esperienza per trattare i casi.

Attualità

Trump nel Bronx

Altri sviluppi

Trump nel Bronx per trovare sostenitori

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel distretto newyorchese, abitato soprattutto da ispanici e afroamericani, l'ex presidente ha trovato diversi sostenitori.

Di più Trump nel Bronx per trovare sostenitori
binari in tunnel

Altri sviluppi

Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari

Questo contenuto è stato pubblicato al Dall'inizio dei lavori di riparazione lo scorso ottobre, sono stati sostituiti sette chilometri di binari nel tunnel ferroviario di base del San Gottardo ed è attualmente in corso l'installazione di un nuovo portone di cambio binario, indicano le FFS.

Di più Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari
dottoressa esamina orecchio di una paziente

Altri sviluppi

Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Nei prossimi 10 anni la medicina interna generale perderà il 44% degli impieghi a tempo pieno principalmente a causa dei pensionamenti e della riduzione dei tassi di occupazione.

Di più Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera
maxi schermo

Altri sviluppi

La Cina fa ancora la voce grossa attorno a Taiwan

Questo contenuto è stato pubblicato al A tre giorni dall'insediamento alla presidenza dell'isola di William Lai, ritenuto da Pechino un "pericoloso separatista", l'esercito cinese ha mobilitato aerei e navi da guerra per delle esercitazioni al largo di Taiwan.

Di più La Cina fa ancora la voce grossa attorno a Taiwan
Tino Chrupalla,

Altri sviluppi

L’AFD espulsa dal gruppo Identità e democrazia al Parlamento europeo

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Alternative für Deutschland è stato espulso dal gruppo che riunisce, tra gli altri, la Lega e il Rassemblement National di Marine Le Pen. Il partito di estrema destra tedesco è finito sotto i riflettori per una serie di scandali.

Di più L’AFD espulsa dal gruppo Identità e democrazia al Parlamento europeo

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR