La televisione svizzera per l’Italia

Ginevra confrontata con una crescita esponenziale del consumo di crack

Un giovane fuma crack-cocaina
I centri di accoglienza di Ginevra sono talmente oberati dal crescente numero di tossicodipendenti da crack che sono costretti a respingere le persone. Keystone / Christof Schuerpf

Da un paio d'anni nella città sulle rive del Lago Lemano questo derivato della cocaina si è diffuso a macchia d'olio e le strutture d'assistenza fanno fatica a stare al passo.

“Quai 9”, il locale ginevrino adibito al consumo di droga controllato, ha recentemente annunciato che non sarà più in grado di accogliere chi consuma crack. L’anno scorso questa struttura ha registrato 17’000 visite.

A maggio, il Cantone della Svizzera francese aveva indicato che il numero di consumatori di crack a Ginevra era raddoppiato tra il 2021 e il 2022.

Coautore di uno studio al riguardo, il vicedirettore della fondazione Dipendenze Svizzera Frank Zobel, intervistato lunedì dal giornale Le Temps, sottolinea che il mercato della droga ginevrino è stato completamente stravolto dall’arrivo massiccio di questo stupefacente a buon mercato.

“Finora la cocaina fumata, o crack, era più diffusa nella Svizzera tedesca […] Ginevra faceva eccezione come ‘città dell’eroina'”, afferma Zobel. Le dosi più piccole di crack sono ora disponibili per dieci franchi o anche meno, mentre quelle di cocaina costano tra i 20 e i 30 franchi. Il vicedirettore di Dipendenze Svizzera invita le autorità degli altri Cantoni a dar prova di vigilanza, per evitare uno scenario come quello ginevrino. Per far fronte alla problematica, Zobel auspica un piano d’azione sul modello di altre grandi città come Dublino, Parigi o Londra.

+ Le città svizzere sperimentano la distribuzione controllata di cannabis

Questo boom del consumo di crack è da mettere in parte in relazione con la vicinanza con la Francia. Gli spacciatori di crack, “spesso di origine senegalese, erano già presenti a Parigi e in altre grandi città francesi come Lione”, spiega Zobel.

Ricavato tramite processi chimici dalla cocaina, il crack viene assunto inalandone il fumo dopo aver scaldato i cristalli in apposite pipe. Questa sostanza induce dipendenza psichica e assuefazione anche a piccole dosi e “induce un effetto euforico molto rapido”, come ricorda Zobel. “Coloro che la assumono si scordano di mangiare, bere e dormire e la loro salute fisica e mentale ne risente”, afferma il vicedirettore di Dipendenze Svizzera.


Attualità

La droga sequestrata dalla polizia di Berna.

Altri sviluppi

Maxi sequestro di droga a Berna

Questo contenuto è stato pubblicato al Durante retate svolte questa settimana nei cantoni di Berna e Friburgo le forze dell'ordine hanno sequestrato circa una tonnellata di hashish e marijuana e arrestato diverse persone. Le indagini sono ancora in corso.

Di più Maxi sequestro di droga a Berna
Passeggeri in attesa all'aeroporto.

Altri sviluppi

Tilt informatico, problemi anche in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Colpito soprattutto il traffico aereo a Zurigo-Kloten e il settore energetico, risparmiate invece le banche e la Borsa.

Di più Tilt informatico, problemi anche in Svizzera
Nemo all'ultima edizione dell'Eurovision Song Contest.

Altri sviluppi

L’Eurovision a Ginevra o Basilea

Questo contenuto è stato pubblicato al Scartate le candidature di Zurigo e Berna/Bienne. La sede della prossima edizione della seguitissima manifestazione canora continentale sarà decisa il prossimo mese.

Di più L’Eurovision a Ginevra o Basilea
Militari impegnati a Cevio (Valle Maggia)

Altri sviluppi

Maltempo, prorogato l’intervento dell’esercito in Ticino

Questo contenuto è stato pubblicato al L’Esercito prolunga fino al 28 luglio l’impiego di aiuto militare in caso di catastrofe in Ticino per poter concludere la costruzione del ponte a Cevio e ripristinare le strade di Val Bavona e Lavizzara.

Di più Maltempo, prorogato l’intervento dell’esercito in Ticino
Abbé Pierre

Altri sviluppi

Accuse di abusi sessuali contro l’Abbé Pierre

Questo contenuto è stato pubblicato al Sette donne, tra cui una minorenne ai tempi dei fatti contestati, sostengono di aver subito molestie sessuali, per lungo tempo, da parte del celebre presbitero francese.

Di più Accuse di abusi sessuali contro l’Abbé Pierre
Joe Biden

Altri sviluppi

Biden ha il Covid

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha contratto l'infezione ma assicura di sentirsi bene. La notizia rischia però di far aumentare la pressione per un suo possibile ritiro dalla corsa elettorale

Di più Biden ha il Covid
La presidente Viola Amherd (a destra) con alcuni partecipanti al vertice della Comunità politica europea.

Altri sviluppi

Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea

Questo contenuto è stato pubblicato al Si è aperto oggi al Blenheim Palace di Woodstock, comune del sud dell'Inghilterra nei pressi di Oxford, il quarto vertice della Comunità politica europea (CPE).

Di più Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR