La televisione svizzera per l’Italia

Vendita controllata di cocaina a Berna?

Foto di una persona con un sacchettino di cocaina tra le mani
La città di Berna vorrebbe lanciare un progetto pilota di vendita controllata di cocaina. Keystone / Martin Ruetschi

La maggioranza del legislativo cittadino di Berna ha approvato giovedì un postulato che apre la strada alla distribuzione controllata di cocaina.

Dopo l’avvio di un progetto pilota per la vendita di cannabis, la maggioranza del Consiglio comunale della capitale svizzera ha approvato con 43 voti contro 18 un postulato della Sinistra alternativa che propone di compiere un ulteriore passo per la distribuzione controllata di cocaina.

Pur riconoscendo che la cocaina è dannosa, la maggioranza dell’organo legislativo ha ritenuto che la vendita controllata di questo stupefacente permetterebbe di semplificare gli sforzi in materia di prevenzione e di controllare meglio la sua diffusione.

La proposta è stata combattuta dai partiti di destra e di centro, nonché da alcuni esponenti socialisti. Una simile decisione – hanno sostenuto – dovrebbe essere lasciata al Governo federale.

Un’argomentazione respinta dalla municipale Franziska Teuscher, responsabile dell’educazione, degli affari sociali e dello sport, secondo la quale “il Consiglio federale ha accettato i progetti pilota sulla cannabis solo su pressione delle città”.

Progetti pilota di vendita di cannabis sono già in corso a Basilea, Zurigo e Losanna. Berna dovrebbe seguire l’esempio nell’autunno del 2023 e Bienne qualche mese dopo.

+ Al via a Basilea il primo progetto di vendita controllata della cannabis

Il voto del Consiglio comunale di Berna intende inviare un segnale al Governo e ad altre città affinché prendano in considerazione l’idea.

In materia di politica delle droghe, la Svizzera si è distinta negli ultimi 30 anni per il suo approccio pionieristico, basato sulla politica dei quattro pilastri: prevenzione, terapia, riduzione dei rischi e repressione. Uno degli aspetti più importanti di questa politica è stata l’introduzione, nel 1994, della distribuzione controllata dell’eroina sotto controllo medico.




Attualità

La capsula Sarco per l'eutanasia assistita.

Altri sviluppi

Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno

Questo contenuto è stato pubblicato al Una nuova associazione di aiuto al suicidio, The Last Resort, ha presentato ufficialmente oggi la capsula per suicidio Sarco. Ma polemiche e dubbi non mancano.

Di più Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno
Veduta del piccolo villaggio di Chaux-du-Milieu

Altri sviluppi

“Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu

Questo contenuto è stato pubblicato al Il piccolo comune neocastellano ha deciso di porre un freno all'arrivo di nuove famiglie sul suo territorio poiché la presenza di molti bambini e bambine sta creando insolubili problemi alle casse pubbliche.

Di più “Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu
Area Schengen in un aeroporto UE.

Altri sviluppi

Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La dotazione globale del fondo per il presidio dei confini UE è di 6,2 miliardi di euro, di cui una cinquantina torneranno nella Confederazione per l'implementazione dei nuovi sistemi di informazione e scambio dati.

Di più Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera
confezioni wegovy ozempic e mounjaro

Altri sviluppi

Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il clamore e la curiosità attorno alle iniezioni per la perdita di peso, destinate in primis ai diabetici, stanno facendo lievitare enormemente i costi sanitari.

Di più Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni
veicoli posteggiati

Altri sviluppi

Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali

Questo contenuto è stato pubblicato al Le vendite di veicoli a motore sono scese in giugno: sono stati immatricolati 33'100 auto, camion, bus e moto, con una flessione del 9% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Di più Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali
zelensky

Altri sviluppi

Kiev apre a un dialogo con Mosca

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha aperto la porta a una partecipazione della Russia a un prossimo vertice di pace tra i due Paesi.

Di più Kiev apre a un dialogo con Mosca

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR