La televisione svizzera per l’Italia

“La politica e i politici federali hanno fallito”

Quotidiani appesi al muro in una sala dell università di San Gallo.
Questa volta la stampa elvetica non ha risparmiato le critiche ai politici federali. © Keystone / Christian Beutler

All’indomani dell’annuncio dell'aumento dei premi di cassa malattia dell'8,7% in media per il 2024, la stampa elvetica accusa la politica e chiede un approccio più sociale al sistema sanitario, completamente allo sbando e gestito da rappresentanti eletti a livello federale motivati dai loro interessi personali.

“Il tempo della scuse è finito”, titolano i giornali del gruppo CH Media. “Questo è troppo. Il Consiglio federale e il Parlamento hanno fallito”, commentano. Dello stesso tenore anche gli editoriali delle tesate Tamedia. Spetta al nuovo Parlamento fare del controllo dei costi sanitari una priorità nella prossima legislatura, si legge nei titoli in lingua tedesca del gruppo.

Secondo Le Temps i politici non hanno più scelta e devono affrontare i principali tabù del sistema sanitario. “Ci sono quelli facili”, scrive il giornale, “come la cartella clinica elettronica, che deve essere velocizzata. E ci sono altre questioni più complesse da affrontare, come la remunerazione dei medici specialisti da parte dell’assicurazione sanitaria di base, che “rasenta lo scandalo da decenni”, o i legami di interesse tra i rappresentanti eletti a livello federale, che “paralizzano tante riforme” su assicurazioni e farmaci.

L’intervista al presidente della Confederazione, nonché “ministro” della sanità, Alain Berset che ammette che la politica non ha fatto abbastanza:

Contenuto esterno

Riforme necessarie

La Neue Zürcher Zeitung ritiene che il maggior potenziale di cambiamento risieda negli ospedali. La Svizzera ha bisogno di meno ospedali, ma più grandi. “Se la Svizzera continuerà a perseguire una politica ospedaliera di lottizzazione da un confine cantonale all’altro, il prossimo ‘shock da premio’ è solo questione di tempo”, prevede la NZZ. Anche secondo i titoli Tamedia avere un ospedale a portata di mano è un lusso che fa lievitare i costi.

La Tribune de Genève sottolinea altri due aspetti problematici: un sistema di tariffazione inflazionistico e opaco e un’iniqua distribuzione dell’onere finanziario tra i cantoni e gli stessi assicurati. Gli attori del sistema si passano la patata bollente, negando le proprie responsabilità e alla fine, “a pagare sono sempre gli stessi”, lamenta Le Quotidien Jurassien.

Per i quotidiani di Arcinfo le “riformette” della destra non faranno nulla per cambiare la situazione e la sinistra non sa più “cosa fare” per fermare l’aumento. Ciò che è necessario è soprattutto trattare l’assicurazione sanitaria come un’assicurazione sociale, con premi fissati in base al reddito. “Il settore privato non ha posto nell’assicurazione di base”, affermano. “Una politica sanitaria basata sul profitto non è più sostenibile”, concorda Le Courrier, citando come esempio i margini del 40-90% che le aziende farmaceutiche realizzano sui farmaci antitumorali.

Contenuto esterno

Spiegazione claudicante

La Liberté sottolinea anche che gli assicurati vengono fatti sentire in colpa. Ieri l’Ufficio federale della sanità pubblica ha affermato che una parte degli aumenti del 2024 è dovuta al fatto che nel 2023 un numero maggiore di assicurati ha cambiato cassa malati per ridurre l’onere dei premi e le entrate sono state inferiori al previsto.

Questa “spiegazione zoppa” è un’ammissione del fallimento del sistema, si afferma nel commento chiedendo l’introduzione di una cassa malattia unica. Ma è improbabile che il Consiglio federale a maggioranza borghese si muova verso misure più sociali per alleggerire l’onere degli assicurati, sostiene 24 Heures.

Attualità

Naufragio del 17 giugno 2023 al largo della Calabria.

Altri sviluppi

Due naufragi nel Mediterraneo in 24 ore

Questo contenuto è stato pubblicato al Le tragedie hanno causato la morte di almeno 16 persone. Un numero molto approssimativo perché - stando alle testimonianze - i dispersi sarebbero decine.

Di più Due naufragi nel Mediterraneo in 24 ore
soldati svizzeri

Altri sviluppi

Via libera ad altri 4 miliardi per l’esercito svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo la Commissione delle finanze, anche quella della politica di sicurezza del Nazionale è a favore di un aumento di ulteriori 4 miliardi di franchi per il periodo 2025-2028.

Di più Via libera ad altri 4 miliardi per l’esercito svizzero
Siringhe

Altri sviluppi

Per vaccinarsi contro il coronavirus si dovrà pagare di tasca propria

Questo contenuto è stato pubblicato al Lo rende noto l'Ufficio federale della sanità pubblica precisando che a partire dal mese di luglio 2024, le assicurazioni malattia copriranno le spese solo alle persone a cui l'immunizzazione verrà raccomandata.

Di più Per vaccinarsi contro il coronavirus si dovrà pagare di tasca propria
Una filiale di Meletronics.

Altri sviluppi

Migros taglia 415 posti e vende Melectronics

Questo contenuto è stato pubblicato al Migros sopprime altri 415 posti di lavoro. I tagli fanno parte della ristrutturazione del Gruppo Migros annunciata a inizio di febbraio, che prevede la soppressione di quasi 1'500 impieghi su un organico complessivo di circa 100'000 dipendenti.

Di più Migros taglia 415 posti e vende Melectronics
Irène Jacob.

Altri sviluppi

L’attrice Irène Jacob sarà premiata al Festival di Locarno

Questo contenuto è stato pubblicato al Il premio le verrà consegnato venerdì 9 agosto in Piazza Grande quando verrà proiettato il film "Trois couleurs: Rouge" del regista polacco Krzysztof Kieślowski.

Di più L’attrice Irène Jacob sarà premiata al Festival di Locarno
Quattro ragazzi danno calci a un ragatto in terra.

Altri sviluppi

Aumenta il numero di minorenni condannati

Questo contenuto è stato pubblicato al Aumenta in Svizzera il numero di condanne a carico di minorenni. Nel 2023 ne sono state pronunciate 23'080, ossia l'11% in più rispetto all'anno precedente.

Di più Aumenta il numero di minorenni condannati
Laboratorio chimico.

Altri sviluppi

Svizzera competitiva grazie all’efficienza delle sue aziende

Questo contenuto è stato pubblicato al La Svizzera si colloca al secondo posto nella classifica dell'istituto IMD di Losanna sulla competitività mondiale 2024 grazie alla sua performance economica e all'efficienza delle sue aziende.

Di più Svizzera competitiva grazie all’efficienza delle sue aziende
Una zecca.

Altri sviluppi

Cambia il clima, arrivano le zecche. Ecco come difendersi

Questo contenuto è stato pubblicato al La zecca può trasmettere due malattie, la borreliosi di Lyme e la meningoencefalite. Dall’ufficio del medico cantonale ticinese arrivano consigli per difendersi.

Di più Cambia il clima, arrivano le zecche. Ecco come difendersi

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR