Navigation

Siria, offensiva anti-regime ad Aleppo

Una stazione di benzina esplode in una Aleppo sotto i bombardamenti Reuters

Milizie ostili ad Assad stanno tentando di rompere l'assedio; a 50 km dalla città, abbattuto un elicottero russo Mi-8, morti 5 militari

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 agosto 2016 - 21:35

Forze siriane anti-regime hanno lanciato un'offensiva ad Aleppo per tentare di rompere il blocco imposto dall'esercito governativo di Assad e dagli alleati russi e iraniano. Lo riferiscono domenica fonti presenti sul terreno ad Aleppo.

Stando a tali fonti, sembra che nelle ultime ore una manovra militare coordinata abbia consentito alle forze delle opposizioni di avanzare verso la periferia sud-occidentale della città e di avvicinarsi alla zona assediata. Intanto violenti bombardamenti russi e governativi si sono scatenati nell'area attorno al paese.

Sempre in Siria -a Saraqib, 50 km da Aleppo- un elicottero da guerra di Mosca è stato abbattuto lunedì mattina. I cinque militari a bordo sono rimasti uccisi, come ha confermato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

Dal 17 luglio le truppe del regime di Assad hanno messo sotto assedio tutti i quartieri ancora nelle mani degli insorti in quella che è la seconda realtà più grande della Siria, dopo aver bloccato la strada, denominata "del Castello", che costituisce il principale asse di approvvigionamento di questo settore situato a nord del nucleo urbano.

AFP/Reuters/EnCa/TG

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.