Navigation

Francia, il disagio si allarga

Scioperi e manifestazioni hanno causato il blocco delle raffinerie, dei deposito di greggio e ora sono parzialmente ferme anche 19 centrali nucleari

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 maggio 2016 - 15:47

La Francia continua a patire la penuria di carburante a causa dei blocchi delle raffinerie e dei depositi di greggio da parte dei sindacati che chiedono il ritiro della nuova legge sul lavoro. Una situazione complicata dalle nuove agitazioni di oggi, che hanno provocato disagi al trasporto pubblico e al traffico aereo. Parzialmente ferme anche 19 centrali nucleari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.