Navigation

Ponte per Genova, la struttura è completa

È stata celebrata martedì a Genova la posa dell'ultima campata del nuovo viadotto sul Polcevera. Nella notte la struttura, già vestita dalla bandiera di San Giorgio, è stata illuminata con i colori della bandiera italiana. "Il ponte non è finito ma oggi celebriamo il ricongiungimento delle due parti della valle", "di ponente e di levante", ha dichiarato il commissario per la ricostruzione del ponte, e sindaco della Città, Marco Bucci.

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 aprile 2020 - 14:25
tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 28.04.2020)
Il Ponte per Genova dopo la posa in opera dell'ultima campata. Keystone / Luca Zennaro

"Consola vedere che questa opera è nata da un grande lavoro collettivo e che sia stata realizzata in tempi molto brevi", ha commentato lunedì l'architetto del Ponte di Genova, Renzo Piano. Un "simbolo dell'Italia che non si arrende, della Liguria che non si è mai fermata nonostante tutto, portando nel cuore le 43 vittime del Ponte Morandi", aveva dichiarato da parte sua il governatore della Regione, Giovanni Toti. 

Contenuto esterno
Di notte è stato illuminato dal tricolore. Keystone / Chiara Carenini


"Lo Stato non ha mai abbandonato Genova", ha evidenziato il premier italiano Giuseppe Conte alla cerimonia per la ricostruzione di martedì. "Lo abbiamo solennemente detto a poche ore dalla tragedia: ero già qui, e abbiamo detto subito che Genova non sarebbe stata lasciata sola. Questa presenza è doverosa ma sono qui anche con grande piacere perché oggi suturiamo una ferita".



Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.