Navigation

La parola "giurassico" trova origine nelle montagne svizzere

La vista sul Giura svizzero. Keystone / Jean-christophe Bott

Il nome del Periodo dell'Era mesozoica nasce dalla catena montuosa che a ovest divide la Confederazione dalla Francia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 febbraio 2022 - 15:59

Quando si pensa alla Svizzera, si pensa alle montagne. E quando si pensa alle montagne svizzere, si pensa alla catena montuosa più alta d’Europa, ossia le Alpi. Il territorio elvetico ne vanta tuttavia anche altre. Sebbene di gran lunga meno noto delle Alpi, il massiccio del Giura rappresenta infatti un vero e proprio simbolo della Svizzera occidentale e, tra i cantoni di Ginevra e Basilea, forma un arco sul confine che divide la Svizzera e la Francia.

tvsvizzera

Nel mezzo del Mesozoico

Ciò che in pochi – anche tra quelli che il Giura lo conoscono – sanno è che, oltre ad essere all’origine del nome dell’omonimo cantone elvetico, è proprio da “Giura” che deriva anche il termine “giurassico”.

Il Giurassico, inteso come nome proprio e non quindi solo come aggettivo, è insieme al Triassico e al Cretaceo, uno dei tre periodi che formano l’Era mesozoica, compresa fra Paleozoico e Cenozoico, quindi all’incirca tra 250 e 65 milioni di anni fa.

L'origine celtica del nome

Il nome attribuito a questo particolare periodo storico gli è stato conferito in onore degli estesi calcari risalenti al periodo in questione e affioranti proprio sul confine tra Francia, Germania e Svizzera. La parola “Jura”, come viene chiamato il Giura in francese, deriva a sua volta dalla radice celtica jor (latinizzata in Juria), che significa foresta in riferimento al fatto che le montagne erano coperte di boschi.

Paesaggio invernale nei pressi di Brassus, nel Giura vodese. Keystone / Jean-christophe Bott

Ancora oggi, il territorio giurassiano elvetico è coperto da foreste per il 47% della propria superficie, mentre il 43% è occupato da superfici agricole. Solo nell’8% dell’area c’è qualche tipo di insediamento.

Copre il 10% del territorio elvetico

La catena montuosa del Giura, oltre a coprire territori francesi e tedeschi, si estende in diversi cantoni della Svizzera occidentale, principalmente Ginevra, Vaud, Neuchâtel, Berna, Giura, Soletta, Basilea Campagna e Argovia. La regione confina inoltre ad est con la regione dell’Altopiano e copre il 10% della superficie totale della Svizzera. Ai suoi piedi si trovano alcuni dei più grandi laghi della Svizzera: il Lago di Ginevra, il Lago di Bienne e il Lago di Neuchâtel.

La cima più alta del Giura svizzero si trova nel canton Vaud ed è, con i suoi 1679 metri il Mont Tendre. La Dôle (1677 metri) è invece la montagna più a occidente della Confederazione e dalla sua vetta si possono ammirare il Lago Lemano e le Alpi.

La parete Creux-du-Van. Keystone / Jean-christophe Bott

Il fascino dello Chasseral e del Creux-du-Van

Volendo però identificare qualcosa che rappresenti il Giura svizzero, dobbiamo citare lo Chasseral e il suggestivo Creux-du-Van. A 1607 metri di altitudine, lo Chasseral forma un rilievo continuo che domina il paesaggio del Giura. Dalla sua cima si possono ammirare le Franches-Montagnes, l’Altopiano svizzero e le Alpi. 

Il Creux-du-Van, infine, è un circo glaciale di imponenti proporzioni (vedi foto sopra). Le sue pareti rocciose arrivano ai 160 metri di altezza e fanno da corona ad una conca valliva lunga ben quattro chilometri e larga uno.

Serie Curiosità rossocrociate

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?