La televisione svizzera per l’Italia

Quando il Vaticano ti spia la chat…

papa mezzo busto fotografato di lato
Il Pontefice ha approvato la sorveglianza di telefoni e caselle di posta elettronica Copyright 2022 The Associated Press. All Rights Reserved

Papa Francesco  ha dato il via libera, tra il 2019 e il 2020, a metodi di sorveglianza incompatibili con il diritto internazionale nell'ambito di un'indagine su diversi reati finanziari.

In uno dei quattro Rescritti firmati dal Pontefice, si può infatti leggere che “si possono usare strumenti tecnologici idonei ad intercettare utenze fisse, mobili, nonché altra comunicazione anche di tipo elettronico”. In buona sostanza: sorveglianza delle comunicazioni telefoniche, delle chat e della posta elettronica.

Contenuto esterno

Ad accorgersi di questi metodi è stata la difesa di Raffaele Mincione, finanziere italiano residente nel canton Grigioni che ha in parte gestito la compravendita dello stabile che ospitava a Londra i vecchi magazzini Harrods. La Chiesa aveva investito 200 milioni di dollari (185 milioni di franchi) in questa operazione immobiliare. Una parte del denaro era però andata in fumo, tra milioni investiti altrove, commissioni e presunte operazioni a danno del Vaticano, che ha aperto un’inchiesta. Inchiesta nella quale sono coinvolti nove imputati – il cardinale Angelo Becciu, alcuni imprenditori (Mincione compreso) e diverse società – tutti accusati di vari reati finanziari (riciclaggio, corruzione, appropriazione indebita, solo per citarne alcuni).

Dopo questa sorveglianza la Santa Sede ha chiesto e ottenuto da parte della Svizzera il blocco di alcuni conti del finanziere grigionese, accusato di aver investito 100 milioni a lui affidati, perdendone 18.

Attualità

Tre donne prese di schiena in un centro federale d'accoglienza.

Altri sviluppi

Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le donne afgane continueranno in linea di principio a ricevere asilo in Svizzera. La prassi attuale della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) potrà essere sostanzialmente mantenuta.

Di più Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera
Un treno entra in una stazione di periferia.

Altri sviluppi

Mezzi pubblici regionali un po’ meno puntuali

Questo contenuto è stato pubblicato al Per l'insieme della Svizzera, il 94,46% dei treni è arrivato a destinazione con meno di tre minuti di ritardo rispetto all'orario stabilito, contro il 94,92% nell'anno precedente. Nel settore degli autobus, il numero delle corse puntuali si situa sotto la soglia del 90%.

Di più Mezzi pubblici regionali un po’ meno puntuali
Un cacciatore.

Altri sviluppi

Caccia alta nei Grigioni aperta anche ai lupi

Questo contenuto è stato pubblicato al L'abbattimento dei lupi nei Grigioni, a determinate condizioni, sarà estesa quest'autunno per la prima volta ai titolari delle patenti per la caccia alta.

Di più Caccia alta nei Grigioni aperta anche ai lupi
baume schneider su schermi durante discorso

Altri sviluppi

Baume-Schneider: “Al mondo serve un accordo anti-pandemia”

Questo contenuto è stato pubblicato al La consigliera federale e direttrice del Dipartimento federale dell'interno (DFI) Elisabeth Baume-Schneider ha invitato i membri dell'OMS a impegnarsi per un'intesa contro le pandemie.

Di più Baume-Schneider: “Al mondo serve un accordo anti-pandemia”

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR