La televisione svizzera per l’Italia

Pioggia di denunce contro la Finma

logo finma
Non piace l'azzeramento del valore delle AT1 da parte della Finma. © Keystone / Peter Klaunzer

Numerosi detentori delle obbligazioni AT1, il cui valore è stato azzerato in seguito all'acquisto di Credit Suisse da parte di UBS, intendono sporgere denuncia contro la società svizzera di vigilanza dei mercati finanziari Finma.

Un numero non meglio precisato di dipendenti di Credit Suisse vorrebbe intentare una causa contro l’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (Finma) per i bonus mancati. Negli ultimi anni avevano ricevuto somme milionarie, cancellate nel salvataggio della banca da parte di UBS.

Gli studi legali Quinn Emanuel e Pallas avrebbero ricevuto varie richieste da manager della banca, scrive lunedì sul proprio sito web il giornale economico Financial Times. Le iniziative legali riguardano in particolare le obbligazioni AT1 (Additional Tier 1). Si tratta di strumenti di patrimonializzazione con tassi d’interesse relativamente elevati che, nel quadro dell’acquisizione di CS da parte di UBS, la Finma ha di fatto annullato. Il valore totale di questi AT1 era di circa 16 miliardi di franchi. Ora questo valore è stato annullato.

Secondo l’articolo del Financial Times, che si basa sulle dichiarazioni di diverse persone fidate, non è ancora chiaro se questa ondata di denunce verrà unita a quelle già esistenti, o se verrà trattata separatamente. “Siamo stati contattati da manager di Credit Suisse da tutto il mondo”, viene citata nel pezzo una persona coinvolta.

Obbligazioni Credit Suisse: avviate due azioni legali

Obbligazionisti arrabbiati

Intanto lo studio legale giapponese Masuda & Partners, stando a quanto riportato dal domenicale NZZ am Sonntag, sta raccogliendo i detentori giapponesi di AT1 per presentare una richiesta di arbitrato internazionale. Lo studio vuole registrare tutti coloro che desiderano partecipare entro la fine di maggio, scrive il giornale.

Sembra che gli avvocati vogliano basare il loro caso sulla violazione di un accordo di protezione degli investimenti tra la Svizzera e il Giappone. Tali accordi internazionali hanno lo scopo di offrire agli stranieri una protezione legale per gli investimenti diretti nel Paese. In caso di controversia, gli investitori potrebbero rivolgersi direttamente a un collegio arbitrale internazionale.

Secondo il domenicale, la maggior parte dei creditori stranieri il cui Paese d’origine ha concluso un accordo di protezione degli investimenti con la Confederazione probabilmente parteciperà a tale causa, oltre a presentare un reclamo diretto contro l’autorità di vigilanza dei mercati.

Attualmente sono già state presentate le denunce di 1’000 detentori di AT1 contro la Finma al Tribunale amministrativo federale di San Gallo.

Attualità

Veduta del piccolo villaggio di Chaux-du-Milieu

Altri sviluppi

“Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu

Questo contenuto è stato pubblicato al Il piccolo comune neocastellano ha deciso di porre un freno all'arrivo di nuove famiglie sul suo territorio poiché la presenza di molti bambini e bambine sta creando insolubili problemi alle casse pubbliche.

Di più “Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu
Area Schengen in un aeroporto UE.

Altri sviluppi

Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La dotazione globale del fondo per il presidio dei confini UE è di 6,2 miliardi di euro, di cui una cinquantina torneranno nella Confederazione per l'implementazione dei nuovi sistemi di informazione e scambio dati.

Di più Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera
confezioni wegovy ozempic e mounjaro

Altri sviluppi

Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il clamore e la curiosità attorno alle iniezioni per la perdita di peso, destinate in primis ai diabetici, stanno facendo lievitare enormemente i costi sanitari.

Di più Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni
veicoli posteggiati

Altri sviluppi

Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali

Questo contenuto è stato pubblicato al Le vendite di veicoli a motore sono scese in giugno: sono stati immatricolati 33'100 auto, camion, bus e moto, con una flessione del 9% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Di più Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali
zelensky

Altri sviluppi

Kiev apre a un dialogo con Mosca

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha aperto la porta a una partecipazione della Russia a un prossimo vertice di pace tra i due Paesi.

Di più Kiev apre a un dialogo con Mosca
hollandiahutte

Altri sviluppi

Vallese, due alpinisti morti nella Fischertal

Questo contenuto è stato pubblicato al Ennesima tragedia della montagna: i cadaveri di due alpinisti svizzeri di 35 e 44 anni sono stati rivenuti lunedì tra l’Aletschhorn (4193 metri) e il Dreieckhorn (3811 metri).

Di più Vallese, due alpinisti morti nella Fischertal

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR