La televisione svizzera per l’Italia

La Svizzera rischia di pagare miliardi se i jet F-35 saranno consegnati in ritardo

Foto di un jet in decollo
Il Parlamento svizzero ha approvato l'anno scorso l'acquisto di nuovi caccia F-35 dagli Stati Uniti. © Keystone / Ennio Leanza

La consegna dei jet da combattimento F-35 dagli Stati Uniti è già stata ritardata in alcuni Paesi, e se questo fosse il caso della Svizzera, il Paese alpino dovrebbe pagare fino a 1,75 miliardi di franchi svizzeri.

Il Parlamento elvetico ha approvato l’acquisto di nuovi caccia F-35 dagli Stati Uniti nel 2022. Normalmente, in caso di ritardo nella consegna degli armamenti, il produttore è tenuto a pagare una penale contrattuale, ma in questo caso non è prevista alcuna penale, ha riferito lunedì il gruppo di media TamediaCollegamento esterno.

L’Ufficio federale per gli acquisti della difesa (ArmasuisseCollegamento esterno) ha scritto che il contratto per i jet tra la Svizzera e il Governo statunitense “non prevede alcuna penale contrattuale”. Pertanto, mentre l’azienda statale svizzera di appalti per la difesa Ruag ha dovuto pagare 726’000 franchi per il ritardo nella consegna del mortaio Cobra, Lockheed Martin, il produttore dell’F-35, non rischia lo stesso.

Secondo Tamedia, sarebbe la Svizzera a sostenere i costi del ritardo. Se gli F-35 non arriveranno in tempo, la Confederazione dovrà prolungare la durata di vita dei jet F/A-18 attualmente in suo possesso. Qualche anno fa, il Ministero della difesa rossocrociato aveva stimato che sarebbero stati necessari tra gli 800 milioni e gli 1,75 miliardi di franchi per gestire gli F/A-18 fino al 2035.

Armasuisse ha anche scritto che gli accordi generali tra il Governo statunitense e il costruttore – compreso quello per l’F-35A svizzero – conterranno “meccanismi contrattuali” che “entreranno in vigore in caso di inadempimento da parte di Lockheed Martin”. Tuttavia, né Armasuisse né Lockheed Martin dicono di quali meccanismi si tratti e se prevedano anche una compensazione finanziaria.

La minaccia è incombente, perché Lockheed Martin sembra essere alle prese con problemi di consegna nei primi Paesi, tra cui la Polonia. Tuttavia, ha promesso che le date di consegna in Svizzera saranno rispettate.

“Ci aspettiamo che il primo jet svizzero sia pronto per l’addestramento dei piloti negli Stati Uniti nel 2027”, ha dichiarato in un comunicato. I primi velivoli saranno prodotti in Italia e dovrebbero arrivare nella Confederazione nel 2028.

Tuttavia, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti non ha ancora assegnato ufficialmente il contratto a Lockheed Martin: finché non lo farà, la produzione non potrà iniziare.

Attualità

Due veicoli della polizia in centro a Zurigo.

Altri sviluppi

‘ndrangheta, indagate tre persone residenti in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Antimafia di Catanzaro chiede assistenza giudiziaria a Berna nell'ambito di un'indagine sulla cosca Maiolo, perquisizioni a Zurigo, Berna e Turgovia.

Di più ‘ndrangheta, indagate tre persone residenti in Svizzera
Interventi nei pressi della centrale idroelettrica a Vissoie nella val d'Anniviers (Vallese).

Altri sviluppi

Maltempo, sfollate 230 persone in Vallese

Questo contenuto è stato pubblicato al Il cantone bilingue è la zona più colpita da frane e inondazioni dovute alle intense precipitazioni di questi giorni. Zermatt isolata a causa degli smottamenti e dell'esondazione della Vispa. Preoccupano i corsi d'acqua delle valli laterali.

Di più Maltempo, sfollate 230 persone in Vallese
Donna in carrozzina.

Altri sviluppi

L’80% delle stazioni accessibili alle persone disabili

Questo contenuto è stato pubblicato al I recenti interventi di adeguamento negli scali ferroviari e alle fermate periferiche hanno migliorato l'agibilità degli stessi ma non sono stati rispettati gli obiettivi legali.

Di più L’80% delle stazioni accessibili alle persone disabili
I legali della potente famiglia Hinduja, Nicolas Jeandin (sinistra) e Robert Assael, che hanno preannunciato ricorso.

Altri sviluppi

La potente famiglia Hinduja condannata per usura

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Tribunale di Ginevra infligge pesanti pene detentive a quattro componenti della ricchissima famiglia indiana per aver sfruttato i domestici, pagati tra i 200 e i 400 franchi al mese.

Di più La potente famiglia Hinduja condannata per usura
Rishi Sunak

Altri sviluppi

Sul Partito conservatore britannico si abbatte lo scandalo scommesse

Questo contenuto è stato pubblicato al A due settimane dalle elezioni, il partito del premier Rishi Sunak non solo è dato ai minimi storici, ma è anche scombussolato dalle dimissioni di direttore della campagna elettorale Tony Lee, coinvolto nello scandalo delle scommesse fatte sulla data del voto.

Di più Sul Partito conservatore britannico si abbatte lo scandalo scommesse
Zermatt

Altri sviluppi

Rischio esondazioni, Zermatt tagliata fuori dal mondo

Questo contenuto è stato pubblicato al Da venerdì mattina, la località turistica ai piedi del Cervino è inaccessibile. A causa del rischio di esondazione del torrente Vispa, nessun treno circola tra Visp e Zermatt, che non è raggiungibile neppure via strada a causa di smottamenti nella località.

Di più Rischio esondazioni, Zermatt tagliata fuori dal mondo
donald sutherland

Altri sviluppi

Il cinema in lutto per la scomparsa di Donald Sutherland

Questo contenuto è stato pubblicato al L'attore canadese è morto giovedì all'età di 88 anni. Dopo gli esordi teatrali e parti minori, Sutherland conobbe il successo alla fine degli anni '60, con La sporca dozzina e Mash.

Di più Il cinema in lutto per la scomparsa di Donald Sutherland
scritta kaspersky su un edificio

Altri sviluppi

L’anti-virus Kaspersky vietato negli Stati Uniti

Questo contenuto è stato pubblicato al Le autorità americane hanno vietato la vendita del software sviluppato dall'omonima azienda russa. Washington teme che vi sia un rischio per la sicurezza, visti i sospetti di troppa vicinanza con il Cremlino.

Di più L’anti-virus Kaspersky vietato negli Stati Uniti
persone sostengono una barella

Altri sviluppi

Oltre mille pellegrini morti per il caldo alla Mecca

Questo contenuto è stato pubblicato al Il tradizionale pellegrinaggio annuale nella città natale di Maometto si è trasformato in tragedia per centinaia di persone, decedute a causa del caldo torrido.

Di più Oltre mille pellegrini morti per il caldo alla Mecca
anfiteatro

Altri sviluppi

Tre mosaici romani portati alla luce ad Avenches

Questo contenuto è stato pubblicato al Gli archeologi hanno scoperto tre mosaici del II e III secolo d.C. in quella che era la più importante città romana in territorio elvetico.

Di più Tre mosaici romani portati alla luce ad Avenches

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR