La televisione svizzera per l’Italia

Francesca Pometta, la svizzera che ha aperto la porta della diplomazia

Nella foto tutto a destra Francesca Pometta (1926-2016).
Nella foto tutto a destra Francesca Pometta (1926-2016). ©keystone/peter Schneider

Con l'inaugurazione di una sala all'interno del Palazzo federale, è stato reso omaggio alla carriera della prima donna diplomatica svizzera. 

Alla vigilia della Giornata internazionale della donna, il consigliere federale Ignazio Cassis ha inaugurato ieri a Berna una sala dell’ala Ovest di Palazzo federale intitolata a Francesca PomettaCollegamento esterno: prima donna a ricoprire, dal 1977, il ruolo di ambasciatrice della Svizzera. Lo ha comunicato oggi il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Con il suo esempio, Pometta (1926-2016), di origini ticinesi, ha aperto la strada a un numero sempre maggiore di donne elvetiche che hanno scelto di intraprendere la carriera diplomatica.

Il servizio del TG:

Contenuto esterno

“Nel corso della sua carriera, Francesca Pometta è sempre stata una fervente sostenitrice del multilateralismo e del posto che il nostro Paese occupa al centro del sistema delle Nazioni Unite. Renderle omaggio nel momento in cui la Svizzera sta iniziando il suo mandato in qualità di membro non permanente del Consiglio di sicurezza dell’ONU assume quindi un significato particolare”, ha dichiarato il capo del DFAE Ignazio Cassis.

Una pioniera

Oggi la percentuale di ambasciatrici nelle rappresentanze svizzere all’estero è del 26,5 per cento. L’introduzione di un concorso di ammissione nel 1955 ha aperto la professione diplomatica alle donne. La prima di loro a superarlo, nel 1957, è stata proprio Francesca Pometta, che detiene altri due primati: quello di prima donna a capo della Missione di osservazione permanente della Svizzera alle Nazioni Unite a New York, tra il 1982 e il 1987, e quello di prima ambasciatrice a Roma, tra il 1987 e il 1991.

Altri sviluppi

Da allora, l’importanza delle donne nella diplomazia svizzera è cresciuta costantemente. Basti pensare che, dal 2020, quattro delle sei direzioni del DFAE sono guidate da una donna.

Nonostante i progressi le sfide rimangono

Ad oggi, 76 delle 115 rappresentanze bilaterali e multilaterali (ambasciate e missioni permanenti di un’organizzazione internazionale) della Svizzera sono state dirette almeno una volta da una donna, mentre 39 di queste non hanno ancora mai avuto una capomissione.

Altri sviluppi

Altri sviluppi

La “Giornata internazionale della donna” nel mondo

Questo contenuto è stato pubblicato al Da oltre 100 anni, l’8 marzo si festeggia la “Giornata internazionale della donna”. Un momento per ricordare le conquiste fatte, ma anche le svariate discriminazioni e le violenze che le donne ancora subiscono in molte parti del mondo. Nella giornata di sabato, a Berna, in 12mila hanno manifestato per chiedere la parità salariale.

Di più La “Giornata internazionale della donna” nel mondo

Gli sforzi intrapresi al DFAE con il Piano d’azione 2028 per promuovere la parità tra donne e uomini stanno quindi dando i loro frutti, ma rimane ancora della strada da fare, soprattutto per far sì che le donne siano più rappresentate nelle posizioni dirigenziali. 

Attualità

Thomas Aeschi

Altri sviluppi

Zuffa a Palazzo federale, Beat Jans difende le azioni degli agenti

Questo contenuto è stato pubblicato al "I parlamentari avrebbero dovuto attenersi alle istruzioni della polizia": il consigliere federale Beat Jans ha difeso l'operato degli agenti che hanno bloccato i due deputati democentristi che hanno cercato di accedere a un'area momentaneamente bloccata a Palazzo federale.

Di più Zuffa a Palazzo federale, Beat Jans difende le azioni degli agenti
atleta con bandiera svizzera a mo' di mantello

Altri sviluppi

Record di medaglie svizzere agli europei di atletica

Questo contenuto è stato pubblicato al La Confederazione ha raccolto un numero record di riconoscimenti ai campionati europei di atletica di Roma, che si sono conclusi mercoledì.

Di più Record di medaglie svizzere agli europei di atletica
autostrada con cartelli

Altri sviluppi

Galleria autostradale del San Gottardo chiusa per otto notti

Questo contenuto è stato pubblicato al A causa di lavori di manutenzione, il tunnel autostradale del San Gottardo sarà chiuso al traffico in entrambe le direzioni per un totale di otto notti nel mese di giugno.

Di più Galleria autostradale del San Gottardo chiusa per otto notti
nave militare

Altri sviluppi

Navi della flotta russa arrivano a Cuba

Questo contenuto è stato pubblicato al Quattro navi della marina militare russa, tra cui un sommergibile nucleare, sono arrivate mercoledì nella baia dell'Avana, dopo aver partecipato a delle manovre.

Di più Navi della flotta russa arrivano a Cuba
persone in posa per una foto

Altri sviluppi

I leader del G7 riuniti in Puglia

Questo contenuto è stato pubblicato al Al centro del vertice organizzato a Borgo Egnazia che riunisce i capi di Stato e di Governo di Stati Uniti, Germania, Italia, Francia, Regno Unito, Canada e Giappone vi è la guerra in Ucraina.

Di più I leader del G7 riuniti in Puglia
persona paga fatture

Altri sviluppi

Almeno 400’000 persone hanno troppi debiti in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Analizzando la banca dati di una società attiva nel campo dei controlli di solvibilità, i giornali del gruppo Tamedia hanno fatto una mappatura della situazione dell'indebitamento in Svizzera.

Di più Almeno 400’000 persone hanno troppi debiti in Svizzera
persona sventola bandiera tricolore da un'auto

Altri sviluppi

Cosa si può fare in Svizzera per festeggiare una vittoria all’Euro di calcio

Questo contenuto è stato pubblicato al I cortei e i concerti di clacson dopo la vittoria della nazionale del cuore sono una tradizione durante gli Europei e i Mondiali di calcio. Ma cosa permettono o non permettono di fare le polizie cantonali svizzere?

Di più Cosa si può fare in Svizzera per festeggiare una vittoria all’Euro di calcio

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR