Navigation

Undici mesi di carcere a pirata della strada

L'uomo aveva cercato di sfuggire a un controllo della polizia keystone

Condanna definitiva a un conducente che nel 2013 era sfrecciato a 180 km/h per le vie del centro di Losanna per sottrarsi a un controllo di polizia

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 maggio 2016 - 17:00

È divenuta definitiva, dopo il pronunciamento del Tribunale federale, la pena inflitta a un automobilista che nel 2013 era sfrecciato a 180 km/h nel centro di Losanna durante un inseguimento con la polizia: 35 mesi di carcere, di cui undici da scontare.

L'uomo aveva corso a questa velocità perché voleva sottrarsi a un controllo a Croix-sur-Lutry (nel canton Vaud) ed era schizzato verso Paudex prima e nella città poi. Arrivato alla piazza Saint-François, aveva urtato una volante che gli stava sbarrando la strada. Non contento aveva pure tentato una fuga a piedi, ma a quel punto i poliziotti erano riusciti a catturarlo.

Il pirata della strada ha infranto in modo grave le regole della circolazione e messo in pericolo la vita altrui, ha sottolineato l'alta corte federale nella sua sentenza.

ATS/px

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.