Navigation

Aperta ai treni la Galleria di base del Monte Ceneri

È l'ultimo tassello della Nuova ferrovia transalpina (NFTA o Alptransit). Keystone / Gaetan Bally

È entrata in esercizio domenica mattina, in coincidenza con l'entrata in vigore dell'orario ferroviario 2021, la Galleria di base del Monte Ceneri. Ultimo tassello della Nuova ferrovia transalpina (NFTA o Alptransit), oltre ad avere un grande impatto sul traffico locale renderà più rapidi e frequenti i collegamenti sull'asse sud-nord e presto consentirà di raggiungere Zurigo da Milano in 3 ore e 17 minuti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 dicembre 2020 - 12:00

L'offerta tra il capoluogo lombardo e la più grande città svizzera è al momento ridotta e lo sarà almeno fino al 17 gennaio a causa del Covid. Ma una volta applicato pienamente il nuovo orario, sarà ampliata a dieci collegamenti diretti quotidiani, che beneficeranno dei nuovi tempi di percorrenza. I viaggiatori in partenza da Basilea potranno invece usufruire ogni giorno di un secondo collegamento diretto per Milano via Lucerna.

L'orario 2021 apporterà miglioramenti nel trasporto merci e passeggeri nazionale e internazionale. È introdotto ad esempio un EuroCity diretto Zurigo-Genova, a frequenza quotidiana, mentre tra Zurigo e Monaco di Baviera ne circoleranno giornalmente sei per direzione e il tempo di percorrenza si riduce di 45 minuti.

Ma la vera rivoluzione è a sud delle Alpi. Non solo per la possibilità di raggiungere più rapidamente la Svizzera interna (il viaggio da Lugano a Zurigo dura adesso meno di due ore, ovvero 1 ora e 55), ma poiché la nuova linea avvicina i principali centri del canton Ticino, rendendo i treni regionali TiLo una sorta di rete metropolitana.

Contenuto esterno

Anche in Ticino la pandemia ha causato dei ritardi e l'orario 2021 sarà introdotto in due fasi, la prima il 13 dicembre, la seconda il 5 aprile 2021. Da aprile circoleranno più treni: il triangolo Lugano-Bellinzona-Locarno sarà coperto a cadenza semi-oraria.

Traffico merci

Non solo i viaggiatori, ma anche le merci arriveranno più velocemente a destinazione. Il corridoio di 4 metri per il trasporto di semirimorchi sulle tratte Basilea-Chiasso e Basilea-Luino è stato completato in tempo per il cambiamento d'orario.

Dopo una fase di sviluppo, da fine 2022 la capacità di carico giornaliera sarà aumentata a oltre 3'000 posti per semirimorchi. Il vantaggio del trasporto intermodale è che con ogni semirimorchio portato su rotaia FFS Cargo risparmia 0,3 tonnellate di CO2 ed emette 11 volte meno gas serra.

Più in generale, il completamento della NFTA consente il transito di treni merci più lunghi e pesanti, più corse e più rapidità: il tempo di percorrenza da Rotterdam a Milano si riduce di circa due ore.
 

Contenuto esterno

Per saperne di più, sul completamento della Nuova ferrovia transalpina:

tvsvizzera.it/ri

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.