Navigation

Inaugurata la nuova galleria del Ceneri

La presidente Simonetta Sommaruga all'inaugurazione della galleria di base del Ceneri. Keystone / Gaetan Bally

Alle 11.34 di venerdì mattina il primo treno, un convoglio merci proveniente dalla Germania e diretto in Italia, è transitato nella nuova galleria di base del Ceneri.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 settembre 2020 - 14:37
tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 4.9.2020)

L'infrastruttura, lunga 15,4 km e inaugurata nel corso di una sobria cerimonia, costituisce l'ultima tappa della rete di trasversali di pianura AlpTransit che consente al trasporto merci ferroviario svizzero ed europeo lungo l'asse nord-sud attraverso le Alpi di eliminare le pendenze e abbattere i tempi di percorrenza.  

Al taglio del nastro, accompagnato dal suono dell'immancabile corno delle Alpi, hanno partecipato la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga, il ministro degli Esteri Ignazio Cassis, il presidente ticinese Norman Gobbi, oltre i ceo delle Ferrovie federali (FFS) Vincent Ducrot e di AlptTransit San Gottardo Dieter Schwank. Mentre la festa popolare è stata rimandata di un anno a causa dell'emergenza pandemica.

Contenuto esterno

Con la nuova galleria, ha ricordato Simonetta Sommaruga, il viaggio da Bellinzona a Lugano durerà solo 15 minuti, "meno di quando ci metto da casa al mio ufficio". E Milano, va ricordato, sarà raggiungibile da Zurigo in 3 ore e un quarto, vale a dire quasi mezz'ora in meno rispetto a prima (con il completamento del traforo dello Zimmeberg e degli adeguamenti sulla linea italiana i tempi di percorrenza scenderanno a due ore e mezza).

Mentre il consigliere federale ticinese Ignazio Cassis ha da parte sue ricordato come oggi si festeggia l'ultimo tassello di un'opera visionaria, immaginata per la prima volta nel 1947. Per il responsabile del Dipartimento affari esteri i lavori sfiorano quasi l'arroganza. "Questi svizzeri - ha osservato - hanno l'ambizione di abbattere le montagne realizzando una ferrovia di pianura attraverso le Alpi".

L'entrata in servizio effettiva della galleria inaugurata oggi avverrà con il cambio dell'orario ferroviario il prossino 13 dicembre. Nel frattempo, le FFS procederanno con l'esercizio di prova del tunnel durante il quale sfrecceranno dai 4'000 ai 5'000 treni viaggiatori e merci. Sarà comunque "a regime" solo dal 5 aprile del prossimo anno a causa del prolungarsi di due cantieri collaterali dovuto all'epidemia di coronavirus.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.