La televisione svizzera per l’Italia

“Si dimettano tutti i vescovi in Svizzera”

colletto di un ecclesiastico di cui non si vede il viso
L'nvito è arrivato dal caporedattore uscente del portale kath.ch. KEYSTONE

Il caporedattore uscente del portale di informazione cattolica Kath.ch Charles Martig critica fortemente i vescovi elvetici, invitandoli a farsi da parte.

“La richiesta di dimissioni di tutti i vescovi svizzeri è giustificata: si sono dimostrati incapaci di guidare la Chiesa attraverso la crisi”, ha affermato il direttore del portale kath.ch Charles Martig nel suo discorso di commiato tenuto martedì, stando a quanto riferisce sabato la Neue Zürcher Zeitung (NZZ).

Martig aveva annunciato la sua partenza da Kath.ch nel novembre 2023, motivandola con il modo in cui la Conferenza dei vescovi svizzeri (CVS) ha gestito lo scandalo degli abusi nella Chiesa cattolica.

“Se fino a due anni or sono avevo ancora una flebile speranza che la Chiesa cattolica romana potesse salvarsi, ora ho perso completamente questa scintilla”, ha detto nella sua dichiarazione di addio il teologo che ha contribuito a Kath.ch sin dal 2012.

Le dimissioni di Martig rappresentano un altro capitolo della spaccatura tra il portale e la conferenza episcopale: nel giugno 2023 la CVS aveva parlato di articoli problematici pubblicati dal sito e in alcuni casi addirittura offensivi nei confronti dei fedeli.

+ La Chiesa cattolica affronterà veramente i casi?

Attualità

carro armato

Altri sviluppi

Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Questo contenuto è stato pubblicato al Malgrado le condanne giunte da tutto il mondo dopo l'attacco di domenica notte, nel quale sono morti decine di civili, l'esercito israeliano prosegue le operazioni nel sud della Striscia di Gaza.

Di più Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Altri sviluppi

Un alunno su sei è in sovrappeso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il sovrappeso e l'obesità rimangono una sfida per i bambini e gli adolescenti. Secondo un monitoraggio che si riferisce all'anno scolastico 2022/23, un alunno su sei ha problemi con la bilancia.

Di più Un alunno su sei è in sovrappeso

Altri sviluppi

Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio

Questo contenuto è stato pubblicato al Secondo un sondaggio in Svizzera quasi un terzo della popolazione ha già vissuto liti con il vicinato. I motivi più comuni sono l'eccesso di rumori, problemi con la lavanderia, infrazioni delle regole sui posteggi e diatribe riguardanti la proprietà di terreni.

Di più Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio
bandiere in un viale

Altri sviluppi

Le spie vanno espulse sistematicamente

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio degli Stati ha approvato lunedì una mozione che prevede di rafforzare i meccanismi di espulsione per gli agenti stranieri.

Di più Le spie vanno espulse sistematicamente
Tre donne prese di schiena in un centro federale d'accoglienza.

Altri sviluppi

Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le donne afgane continueranno in linea di principio a ricevere asilo in Svizzera. La prassi attuale della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) potrà essere sostanzialmente mantenuta.

Di più Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR