La televisione svizzera per l’Italia

Rösti a Roma per rafforzare la collaborazione bilaterale

Albert Rösti con Matteo Salvini.
Lo scambio del "Memorandum of Understanding" tra i due "ministri". @matteosalivini

Il Consigliere federale Albert Rösti ha firmato con Matteo Salvini una dichiarazione d'intenti volta a rafforzare la collaborazione bilaterale in materia di trasporto ferroviario. Approfondita anche la cooperazione bilaterale nel settore dell'energia con ministro italiano dell'ambiente e della sicurezza energetica Gilberto Pichetto Fratin.

Visita di lavoro oggi a Roma per Albert Rösti. Il consigliere federale ha dapprima firmato un accordo riguardante il potenziamento del trasporto transfrontaliero su rotaia con il vicepremier italiano Matteo Salvini e, in seguito, un’intesa concernente la garanzia del fabbisogno energetico svizzero con il ministro italiano dell’ambiente e dell’energia Gilberto Pichetto Fratin.

Con Salvini – che oltre ad essere vicepremier è pure ministro italiano delle infrastrutture e dei trasporti – è stata firmata una dichiarazione d’intenti volta a rafforzare la collaborazione bilaterale nell’ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria entro il 2035, ha indicato il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC).

Contenuto esterno

Con questo “Memorandum of Understanding” i due ministri intendono cooperare alla “realizzazione delle opere di potenziamento delle infrastrutture ferroviarie e dei servizi di trasporto su rotaia per merci e traffico viaggiatori tra Italia e Svizzera”, ha precisato dal canto suo il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti italiano.

Matteo Salvini ha ricordato che il 41% dei treni che giunge ogni giorno nella Penisola arriva dalla Confederazione. L’incontro si è concluso “con l’augurio che continuando ad investire sul corridoio Reno-Alpi il Porto di Genova diventi il principale porto commerciale di riferimento per la Svizzera”.

Navigazione transfrontaliera

Di competenza di Rösti è anche il dossier della navigazione sui laghi, in particolare quella sul Verbano: la Deputazione ticinese alle Camere federali ne aveva discusso con il ministro dei trasporti durante la recente sessione estiva. Secondo il presidente della deputazione Fabio Regazzi (Centro/TI), Rösti aveva promesso che il dossier sarebbe stato messo sul tavolo nell’incontro odierno con Salvini.

Nel comunicato odierno il DATEC si limita a precisare che il consigliere federale e il ministro Salvini hanno concordato agevolazioni per il trasporto pubblico transfrontaliero, senza però fornire ulteriori dettagli.

Approvvigionamento energetico

Oggi a Roma Rösti ha incontrato anche Gilberto Pichetto Fratin, ministro italiano della sicurezza energetica. L’obiettivo dei colloqui era approfondire la cooperazione bilaterale. Nell’approvvigionamento di gas e di energia elettrica, entrambi i Paesi intrattengono una stretta collaborazione per ragioni geografiche e logistiche (interconnessioni delle reti).

Con Pichetto Fratin, il consigliere federale Rösti ha sottoscritto una dichiarazione d’intenti sulla garanzia di approvvigionamento di gas che assicura l’attuazione di un accordo commerciale tra la piattaforma energetica svizzera OpenEP e l’impresa italiana dell’energia ENI. Questo accordo permetterebbe alla Svizzera di importare gas tramite l’ENI, qualora l’importazione di gas dalla Germania venisse interrotta.

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR