La televisione svizzera per l’Italia

Stabio-Gaggiolo, un corridoio autostradale alternativo

Coda in autostrada al valico doganale di Chiasso-Brogeda.
In futuro il traffico verso l'Italia potrebbe non passare unicamente da Chiasso-Brogeda. © Keystone / Ti-press / Gabriele Putzu

Non solo Chiasso-Brogeda. In futuro il collegamento autostradale con l'Italia potrebbe passare anche da un corridoio per il tratto Stabio-Gaggiolo.

Per indagare sulla fattibilità di questo progetto, la Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni (CTT-N) ha depositato un postulato, che il Consiglio federale raccomanda di accogliere, dicendosi disposto a condurre uno studio in merito.

L’idea che nei prossimi 70 anni l’unico collegamento autostradale verso l’Italia rimanga l’attuale A2 è preoccupante, scrive la commissione nel suo atto. Con 80’000 frontalieri, la situazione stradale nella regione del Mendrisiotto è infatti già critica e in futuro la rete sarà completamente bloccata a causa dell’aumento fisiologico del traffico negli orari di punta.

Sono quindi necessarie una visione e una strategia integrate in materia di infrastrutture al fine di separare il traffico in transito da quello locale e regionale. Il governo viene pertanto invitato, nell’ambito del decreto federale sulla Fase di potenziamento 2023 Collegamento esternodelle strade nazionali, ad elaborare uno studio per la realizzazione di un possibile corridoio per la Stabio-Gaggiolo.

+ Togliere l’autostrada da Chiasso: l’idea piace anche nel Comasco.

Nella sua risposta divulgata oggi, l’esecutivo si dice d’accordo con i propositi della commissione e assicura di essere consapevole del fatto che la viabilità sulla A2 può essere particolarmente intensa all’altezza di Brogeda. Di conseguenza, si verificano spesso spostamenti indesiderati verso la rete viaria secondaria. Alla luce di questo, il Consiglio federale afferma di essere disposto a confezionare uno studio a medio termine per la creazione di un collegamento autostradale alternativo.

Attualità

Elisabeth Baume-Schneider e Carine Bachmann

Altri sviluppi

“Il cinema svizzero può fiorire”

Questo contenuto è stato pubblicato al La consigliera federale Elizabeth Baume-Schneider, presente al Festival di Cannes, si dice fiduciosa per il futuro del cinema rossocrociato.

Di più “Il cinema svizzero può fiorire”
fotografie degli ostaggi di hamas

Altri sviluppi

Ostaggi in mano a Hamas, trattative sospese

Questo contenuto è stato pubblicato al Le trattative per la liberazione degli ostaggi in mano ad Hamas sono state sospese. Ad annunciarlo un'emittente israeliana.

Di più Ostaggi in mano a Hamas, trattative sospese
due tossici condividono una dose di fentanyl

Altri sviluppi

Il Fentanyl si fa strada in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La città di Coira, capitale del canton Grigioni, è diventata uno dei maggiori centri di consumo di stupefacenti in Svizzera. Tra questi anche una "new entry": il Fentanyl.

Di più Il Fentanyl si fa strada in Svizzera
ape su un fiore

Altri sviluppi

In Svizzera il 45% delle api selvatiche è minacciato

Questo contenuto è stato pubblicato al A pochi giorni dalla Giornata internazionale delle api, che cade il 20 maggio, l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) ha pubblicato venerdì la nuova Lista rossa delle api, che fa il punto sulle specie minacciate.

Di più In Svizzera il 45% delle api selvatiche è minacciato

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR