Navigation

Offensiva a favore del fotovoltaico

Approvate delle disposizioni che facilitano la costruzione di impianti di grandi dimensioni nelle zone di montagna. © Keystone / Gaetan Bally

Serve un'offensiva per produrre più energia sfruttando il sole. Lo pensa il consiglio degli Stati che giovedì ha deciso di adottare un pacchetto di misure volto a facilitare la creazione di parchi fotovoltaici in montagna e l'istallazione di pannelli sulle infrastrutture della confederazione e gli edifici privati. Un modo per coprire il fabbisogno energetico in inverno che ha messo d'accordo la maggioranza dei senatori

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2022 - 23:30
tvsvizzera.it/fra

Rispetto al Consiglio Nazionale, il disegno adottato giovedì agli Stati contiene una importante novità. È stato infatti introdotto un obbligo di installare pannelli solari sui nuovi edifici. I cantoni potranno prevedere eccezioni a determinate condizioni. Gli edifici e le infrastrutture federali esistenti dovrebbero inoltre essere utilizzati il più possibile per la produzione di energia fotovoltaica. 

Cambio di paradigma

Ci vuole una cambio di paradigma, il solare deve diventare la norma, ha aggiunto Lisa Mazzone (Verdi/Ginerva). In questo senso la Camera ha approvato delle disposizioni che facilitano la costruzione di impianti di grandi dimensioni nelle zone di montagna che producono almeno 10 GWh, di cui il 45% nel semestre invernale. Tali installazioni non potranno però essere edificate nelle zone palustri d'importanza nazionale.

Contenuto esterno

Tutte queste disposizioni sugli impianti fotovoltaici, su richiesta di Beat Rieder (centro/Vallese), sono state scorporate dal controprogetto all'iniziativa popolare  "Per un clima sano (Iniziativa per i ghiacciaiLink esterno)" e figurano ora in una legge separata, che è stata dichiarata urgente. "È necessario per disporre di una produzione supplementare a breve termine", ha detto il vallesano.
 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?