Navigation

Petra si abbatte sulla Svizzera, forti raffiche e disagi al traffico

La tempesta Petra si è abbattuta sulla Svizzera la notte scorsa, durante la quale le raffiche di vento - che hanno superato anche i 170 km/h ad alte quote in montagna (sul Napf e sul Bantiger, nel Canton Berna) - hanno provocato diversi danni, in particolare dovuti alla caduta di alberi e massi. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 febbraio 2020 - 12:40
tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 4.2.2020)
Un grosso albero finito su un'auto a Riehen, nel Canton Basilea. Keystone / Unbekannt


MeteoSvizzera aveva lanciato sull'insieme del paese un allarme di grado 3 "marcato" su una scala di 5 che nel corso della giornata di martedì si è spostato verso l'arco alpino e le regioni più meridionali.

A livello locale le principali segnalazioni di cadute di rami e alberi (su strade e abitazioni) e di danni a cantieri per le forti folate sono giunte dalla Svizzera Orientale. La Ferrovia Retica ha dovuto sopprimere diversi convogli tra Coira e Disentis/Mustér, tra Tschamutt e Naetschen e tra Klosters Platz e Davos Platz.

Contenuto esterno


Il traffico ferroviario è rimasto perturbato anche su altre tratte, in particolare nel Giura, dove un albero è finito sui binari tra Saignelégier e Glovelier, e nel canton Vaud.

Prima dell'arrivo del fronte tempestoso le temperature erano ben al di sopra della media stagionale: a Evionnaz (VS), attorno alle 2.30 del mattino, si sono registrati 19,3 gradi e 23 gradi sono stati misurati in giornata a Bellinzona. Ma nelle prossime ore lo scenario dovrebbe tornare a essere un po' più invernale, soprattutto a nord dell'arco alpino dove vengono segnalate nevicate anche a quote più basse e temperature in sensibile discesa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.