La televisione svizzera per l’Italia

Maggior sicurezza al centro asilanti di Boudry

Beat Jans.
La struttura di Boudry da anni genera discussioni e preoccupazioni tra la popolazione KEYSTONE/© KEYSTONE / LAURENT GILLIERON

Dopo la visita a Chiasso, il consigliere federale Beat Jans ha visitato mercoledì il centro federale per richiedenti di Boudry nel Canton Neuchâtel. Struttura che da anni genere discussioni e preoccupazioni presso la popolazione.

Le misure annunciate a Chiasso lo scorso febbraio, in particolare l’elaborazione in 24 ore delle domande di persone provenienti da Paesi con un tasso di concessione dell’asilo molto basso (Paesi del Magreb), saranno attuate anche Boudry, se possibile entro la fine di aprile.

“Ho ascoltato le vostre preoccupazioni e le prendo molto sul serio. La popolazione ha il diritto di vivere in sicurezza”, ha dichiarato il capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). La struttura di Boudry, infatti, da anni genera discussioni e preoccupazioni tra la popolazione, tanto che il consiglio di Stato aveva minacciato di disdire il contratto con la Confederazione.

Contenuto esterno

La visita è dunque stata l’occasione per il consigliere federale di discutere “le sfide incontrate intorno al centro e di rispondere alle preoccupazioni trasmesse dalle autorità cantonali riguardo agli incidenti e al crescente senso di insicurezza della popolazione”.

La situazione è da tempo instabile, a causa di un gran numero di problemi causati da una minoranza molto ristretta di persone (furti, danni, molestie e atti di violenza). Queste persone “pesano sul sistema di asilo e sono fonte di fastidio per la popolazione”, ha riconosciuto il basilese.

Misure di sicurezza

Per migliorare la sicurezza all’interno del centro e attorno ad esso, sono state gradualmente introdotte numerose misure sociali e di sicurezza d’intesa. Sono state impiegate pattuglie di sicurezza esterna per contribuire alla prevenzione della violenza e degli atti vandalici, mentre il ricorso alle pattuglie introdotte l’autunno scorso sui mezzi pubblici e finanziate per il 90% dalla Segreteria di Stato della migrazione (SEM) è già stato prorogato almeno fino a giugno.

Dal primo gennaio di quest’anno inoltre è stato avviato un progetto di mediazione di quartiere: due mediatori, uno del cantone e uno della SEM, collaborano per facilitare i contatti tra i residenti e i richiedenti l’asilo e saranno anche organizzati incontri regolari con la popolazione locale.

+ Asilo, accelerare le procedure per tutelare i bisognosi

Tra il 1° gennaio e il 1° marzo, la media mensile dei posti letto occupati nel centro di Boudry è stata di 307, a fronte di una capacità recettiva ordinaria pari a 480. Da metà febbraio 2023, il tasso d’occupazione del centro non ha mai superato i valori stabiliti.

Attualità

tessere casse malati

Altri sviluppi

“Aumento del 6% dei premi dell’assicurazione malattia nel 2025”

Questo contenuto è stato pubblicato al Il portale di comparazione online Comparis ha previsto un aumento medio del 6% dei premi dell'assicurazione sanitaria di base per il 2025. In certe regioni l'incremento potrebbe superare il 10%.

Di più “Aumento del 6% dei premi dell’assicurazione malattia nel 2025”
Il primo ministro britannico Rishi Sunak.

Altri sviluppi

Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio

Questo contenuto è stato pubblicato al La convocazione è anticipata così di circa 6 mesi rispetto alla scadenza naturale della legislatura.

Di più Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio
Un neonato accudito dal padre.

Altri sviluppi

Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere

Questo contenuto è stato pubblicato al Il progetto da 24 settimane accolto dal popolo ginevrino non può entrare per ora in vigore: è incompatibile con il diritto federale.

Di più Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere
Bandiera palestinese.

Altri sviluppi

Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina

Questo contenuto è stato pubblicato al I tre Paesi europei hanno annunciato che martedì prossimo riconosceranno lo Stato palestinese. Salgono così a undici gli Stati del Vecchio Continente a fare questo passo.

Di più Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina
Agenti della polizia federale.

Altri sviluppi

Colpo alla mafia turca, arresti anche in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Perquisizioni nel Canton Argovia e a Zurigo nell'ambito della vasta indagine condotta dalla Procura di Milano contro l'organizzazione di Baris Boyun, il boss turco che soggiornava spesso in Svizzera.

Di più Colpo alla mafia turca, arresti anche in Svizzera
Un treno all'interno della galleria del Lötschberg.

Altri sviluppi

Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg

Questo contenuto è stato pubblicato al Perdita di una sostanza chimica da un vagone in transito, lievi difficoltà respiratorie per cinque persone all'interno del tunnel. Il traffico ferroviario è stato nel frattempo ripristinato.

Di più Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR