La televisione svizzera per l’Italia

Le famiglie svizzere si rivolgono ad un aiuto per la custodia di quasi due bimbi su tre

custodia bambini
La quota di bambini accuditi in strutture di custodia complementari alla famiglia sale con l'aumentare del reddito. © Keystone/Ti-Press

Asili nido, strutture parascolastiche e nonni contribuiscono in Svizzera all'accudimento del 62% dei bambini e delle bambine sotto i 13 anni.

In Svizzera, per quasi due terzi dei bambini di età inferiore ai 13 anni, le famiglie si affidano anche ad una custodia complementare a quella dei genitori. È quanto rileva l’Ufficio federale di statistica (UST)Collegamento esterno, secondo cui a subentrare sono gli asili nido, le strutture di custodia parascolastica o i nonni.

Le strutture collettive sono le più gettonate

Complessivamente il 62% dei bambini sotto i 13 anni è accudito al di fuori della famiglia: per i bambini di età inferiore ai quattro anni, si prediligono gli asili nido (il 37% dei casi) e i nonni (35%), sottolinea l’UST riferendosi all’ultimo sondaggio del periodo 2020-2022.

Altri sviluppi

Anche per i bambini dai quattro ai 12 anni si ricorre maggiormente alle strutture di custodia collettiva diurna o di custodia parascolastica, come scuole diurne e doposcuola (36%). Al secondo posto seguono i nonni, con il 24%.

Dipende anche dalle disponibilità economiche

La quota di bambini accuditi in strutture di custodia complementari alla famiglia sale con l’aumentare del reddito dell’economia domestica e nel 2022 nella classe di reddito più alta era il doppio (80%) di quella rilevata nella classe di reddito più bassa (41%).

Nel 2022 il 60% dei bambini in economie domestiche della classe di reddito più alta frequentava un asilo nido o una struttura di custodia parascolastica, mentre nelle classi di reddito più basse, con il 24% (primo quintile) e il 29% (secondo quintile) dei bambini, la quota era nettamente inferiore.

Altri sviluppi

Attualità

carro armato

Altri sviluppi

Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Questo contenuto è stato pubblicato al Malgrado le condanne giunte da tutto il mondo dopo l'attacco di domenica notte, nel quale sono morti decine di civili, l'esercito israeliano prosegue le operazioni nel sud della Striscia di Gaza.

Di più Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Altri sviluppi

Un alunno su sei è in sovrappeso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il sovrappeso e l'obesità rimangono una sfida per i bambini e gli adolescenti. Secondo un monitoraggio che si riferisce all'anno scolastico 2022/23, un alunno su sei ha problemi con la bilancia.

Di più Un alunno su sei è in sovrappeso

Altri sviluppi

Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio

Questo contenuto è stato pubblicato al Secondo un sondaggio in Svizzera quasi un terzo della popolazione ha già vissuto liti con il vicinato. I motivi più comuni sono l'eccesso di rumori, problemi con la lavanderia, infrazioni delle regole sui posteggi e diatribe riguardanti la proprietà di terreni.

Di più Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio
bandiere in un viale

Altri sviluppi

Le spie vanno espulse sistematicamente

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio degli Stati ha approvato lunedì una mozione che prevede di rafforzare i meccanismi di espulsione per gli agenti stranieri.

Di più Le spie vanno espulse sistematicamente
Tre donne prese di schiena in un centro federale d'accoglienza.

Altri sviluppi

Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le donne afgane continueranno in linea di principio a ricevere asilo in Svizzera. La prassi attuale della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) potrà essere sostanzialmente mantenuta.

Di più Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR