La televisione svizzera per l’Italia

La Svizzera vuole i Giochi olimpici invernali

Ryan Regez, portabanidera della Svizzera nella cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Pechino 2022.
Ryan Regez (medaglia d'oro nello ski cross) è stato il portabandiera della Svizzera durante la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Pechino 2022. © Keystone / Salvatore Di Nolfi

La Svizzera potrebbe anche in futuro candidarsi per organizzare i Giochi olimpici invernali. Lo ha detto la “ministra” dello sport Viola Amherd. La Confederazione sarebbe pronta ad accogliere l'evento sportivo internazionale in maniera sostenibile e su misura per la Svizzera.

“Il nostro è un Paese appassionato di sport, che ospita numerosi grandi eventi nazionali e internazionali”, ha indicato venerdì Renato Kalbermatten, capo della comunicazione del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), confermando quanto riportato dalle testate di TamediaCollegamento esterno.

“La consigliera federale è convinta che un grande evento internazionale possa avere risvolti positivi e duraturi, sia in ambito sociale che economico”, ha sottolineato Kalbermatten.

Stando ad una comunicazione interna dell’Associazione Olimpica Svizzera (Swiss Olympic), la numero uno del DDPS sarebbe favorevole ad una nuova candidatura per i Giochi invernali.

+ Veto popolare alle Olimpiadi 2026 nei Grigioni

Al momento, tuttavia, non vi sono informazioni o decisioni ufficiali sulla possibile candidatura svizzera. Kalbermatten non ha voluto commentare eventuali progetti o contributi federali in tal senso.

Negli ultimi 35 anni, la Svizzera ha tentato di aggiudicarsi il prestigioso evento ben 8 volte, senza però mai riuscirci. Sion e il Vallese erano praticamente sicuri di ottenere l’organizzazione dei Giochi invernali del 2006 che però furono assegnati a Torino.

Il Paese ha finora organizzato i Giochi olimpici invernali in due occasioni e sempre a St. Moritz: nel 1928 e, per l’ultima volta, nel 1948.


Attualità

L'ex stella del calcio brasiliano Ronaldinho ha inaugurato il primo ristorante che porta il suo nome, l'R10 Burger a Chatelaine, vicino a Ginevra.

Altri sviluppi

Ronaldinho ha aperto un ristorante a Ginevra

Questo contenuto è stato pubblicato al L'ex stella del calcio brasiliano Ronaldinho ha aperto il suo primo ristorante vicino a Ginevra. Il ristorante serve hamburger e si chiama "R10", come il numero di maglia del famoso calciatore.

Di più Ronaldinho ha aperto un ristorante a Ginevra
macron

Altri sviluppi

Francia: Macron attacca, “con estremisti è la guerra civile”

Questo contenuto è stato pubblicato al In calo nei sondaggi pre-elettorali, Emmanuel Macron si lancia all'attacco degli avversari dando l'allarme sulla tenuta della democrazia in Francia: "I programmi degli estremisti portano alla guerra civile".

Di più Francia: Macron attacca, “con estremisti è la guerra civile”
Michael Schumacher nel 2009

Altri sviluppi

Ricattavano la famiglia Schumacher, arrestati

Questo contenuto è stato pubblicato al Due uomini tedeschi avevano minacciato di diffondere dati sensibili della famiglia Schumacher se questa non li avesse pagati.

Di più Ricattavano la famiglia Schumacher, arrestati
Fiori per le vittime del bombardamento a Sebastopoli.

Altri sviluppi

La Russia accusa gli USA per gli attacchi in Crimea

Questo contenuto è stato pubblicato al Nell'attacco missilistico ucraino su Sebastopoli in Crimea, sono rimaste uccise 5 persone, tra cui tre bambini. Mosca non ha dubbi sul coinvolgimento di Washington.

Di più La Russia accusa gli USA per gli attacchi in Crimea
Il portale sud della galleria autostradale del San Gottardo.

Altri sviluppi

La galleria del San Gottardo resterà aperta anche di notte

Questo contenuto è stato pubblicato al Vista la chiusura dell’autostrada A13 dopo le intemperie abbattutesi sulla Mesolcina, il tunnel autostradale del San Gottardo non verrà chiuso al traffico questa settimana e la prossima durante la notte, come previsto inizialmente.

Di più La galleria del San Gottardo resterà aperta anche di notte
gambe di donna con tacchi

Altri sviluppi

Onu taccia Svizzera di “Stato pappone”, Berna respinge accuse

Questo contenuto è stato pubblicato al Berna respinge al mittente le accuse di essere "uno Stato pappone" formulate da un'esperta dell'ONU nei confronti del nostro Paese. "Questo termine non è per nulla appropriato", ha affermato oggi l'ambasciatore elvetico all'ONU di Ginevra Jürg Lauber.

Di più Onu taccia Svizzera di “Stato pappone”, Berna respinge accuse
poliziotti

Altri sviluppi

Attacchi terroristici in Daghestan, almeno 19 morti

Questo contenuto è stato pubblicato al È di 19 morti e diversi feriti il bilancio degli attentati contro posti di polizia, chiese e una sinagoga domenica in Daghestan, repubblica russa nel Caucaso settentrionale. Si sospetta che gli attacchi siano opera di estremisti islamici.

Di più Attacchi terroristici in Daghestan, almeno 19 morti

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR