La televisione svizzera per l’Italia

La digitalizzazione in Svizzera non protegge abbastanza la privacy

Adrian Lobsiger, Mister Dati
Adrian Lobsiger è l'Incaricato federale della protezione dei dati e per la trasparenza dal 2016. Keystone / Peter Schneider

Secondo Mister Dati, la Confederazione può fare di più per proteggere la privacy della sua cittadinanza nel settore della digitalizzazione.

I progetti della Confederazione nel settore della digitalizzazione sottovalutano la protezione della personalità, il principio di trasparenza e lo Stato di diritto. Ne conseguono ritardi che potrebbero essere evitati. Lo afferma Mister Dati, Adrian Lobsiger, nel suo ultimo rapporto pubblicato martedìCollegamento esterno.

L’Incaricato federale della protezione dei dati e per la trasparenza (IFPDT) fa l’esempio dell’introduzione del registro degli aventi economicamente diritto cui sono tenute a registrarsi le persone giuridiche e destinato alla lotta contro la criminalità. Lobsiger afferma di aver sollecitato invano l’Amministrazione a formulare in modo esaustivo gli scopi di questo registro e la fondatezza degli attacchi alla personalità delle persone iscritte.

Altri sviluppi

Lobsiger ha anche evocato il progetto di interconnessione dei sistemi di polizia cantonali attraverso una piattaforma gestita in partenariato con la Confederazione. “Malgrado l’urgenza del progetto non è ancora chiaro in cosa consiste il coinvolgimento della Confederazione” e quali sono i dati cantonali a cui accederanno gli organi federali di polizia, afferma.

L’Incaricato ha inoltre individuato necessità di miglioramento per quel che concerne la trasparenza: per poter far fronte al crescente numero di domande, le autorità federali dovrebbero migliorare l’accessibilità ai documenti. Annerendo automaticamente (e non manualmente, ndr) i contenuti che devono esserlo si velocizzerebbe l’intera procedura. Mister Dati ha anche criticato il fatto che in alcuni settori dell’Amministrazione si tenda a escludere, del tutto o in parte, l’applicazione della Legge sulla trasparenzaCollegamento esterno.

Meta sospende i suoi modelli di IA in Svizzera

In occasione della presentazione del rapporto annuale, Mister Dati ha anche annunciato che Meta ha sospeso i suoi modelli di intelligenza artificiale (IA) anche in Svizzera, come nel resto dell’Europa.

Il colosso tecnologico, ricordiamo, intendeva usare i dati degli utenti di Facebook e Instagram per allenare l’IA. “Non avendo considerato in modo tempestivo e adeguato le ripercussioni sulla sfera privata dei suoi clienti, Meta ha dovuto abbandonare il suo progetto”, afferma Lobsiger.

La settimana scorsa la Commissione irlandese per la protezione dei dati aveva detto di “accogliere con favore la decisione di Meta di sospendere i suoi piani per addestrare il suo ampio modello linguistico utilizzando contenuti pubblici condivisi da adulti su Facebook e Instagram in tutta l’UE/SEE”. Tale sospensione riguarda, come detto, anche la Svizzera.

+ Dobbiamo frenare l’intelligenza artificiale? E come?

Attualità

La capsula Sarco per l'eutanasia assistita.

Altri sviluppi

Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno

Questo contenuto è stato pubblicato al Una nuova associazione di aiuto al suicidio, The Last Resort, ha presentato ufficialmente oggi la capsula per suicidio Sarco. Ma polemiche e dubbi non mancano.

Di più Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno
Veduta del piccolo villaggio di Chaux-du-Milieu

Altri sviluppi

“Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu

Questo contenuto è stato pubblicato al Il piccolo comune neocastellano ha deciso di porre un freno all'arrivo di nuove famiglie sul suo territorio poiché la presenza di molti bambini e bambine sta creando insolubili problemi alle casse pubbliche.

Di più “Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu
Area Schengen in un aeroporto UE.

Altri sviluppi

Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La dotazione globale del fondo per il presidio dei confini UE è di 6,2 miliardi di euro, di cui una cinquantina torneranno nella Confederazione per l'implementazione dei nuovi sistemi di informazione e scambio dati.

Di più Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera
confezioni wegovy ozempic e mounjaro

Altri sviluppi

Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il clamore e la curiosità attorno alle iniezioni per la perdita di peso, destinate in primis ai diabetici, stanno facendo lievitare enormemente i costi sanitari.

Di più Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni
veicoli posteggiati

Altri sviluppi

Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali

Questo contenuto è stato pubblicato al Le vendite di veicoli a motore sono scese in giugno: sono stati immatricolati 33'100 auto, camion, bus e moto, con una flessione del 9% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Di più Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali
zelensky

Altri sviluppi

Kiev apre a un dialogo con Mosca

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha aperto la porta a una partecipazione della Russia a un prossimo vertice di pace tra i due Paesi.

Di più Kiev apre a un dialogo con Mosca
hollandiahutte

Altri sviluppi

Vallese, due alpinisti morti nella Fischertal

Questo contenuto è stato pubblicato al Ennesima tragedia della montagna: i cadaveri di due alpinisti svizzeri di 35 e 44 anni sono stati rivenuti lunedì tra l’Aletschhorn (4193 metri) e il Dreieckhorn (3811 metri).

Di più Vallese, due alpinisti morti nella Fischertal

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR