in pillole La settimana in Svizzera

Due le notizie principali di questa settimana: da un lato Swisscom ha perso in modo irrevocabile dati personali di molti suoi clienti, dall'altra la Patrouille Suisse ha sbagliato manifestazione dove esibirsi... Nel frattempo l'allarme plastica continua a preoccupare gli svizzeri. Cittadini gabbati anche dalle società finanziarie di leasing, ora multate. Poi un classico: iniziano le vacanze, iniziano le code al portale nord della galleria autostradale del San Gottardo.

​​​​​​​

La Patrouille Suisse ha sbagliato manifestazione dove esibirsi...

La Patrouille Suisse ha sbagliato manifestazione dove esibirsi...

© Keystone / Anthony Anex


Brutta notizia per i clienti Swisscom: l'azienda di telecomunicazione ha infatti cancellato per sbaglio in modo irrevocabile foto, video e altri dati del servizio di archiviazione online MyCloud. L'incidente si è verificato circa due settimane fa e ha interessato diverse centinaia di clienti.



La plastica fa sempre discutere. In Svizzera oltre 5'000 tonnellate finiscono nell'ambiente ogni anno, ossia circa 600 grammi per abitante, neonati compresi. 


Sanzioni per circa 30 milioni di franchi a otto società finanziarie attive nel leasing per i principali marchi automobilistici: sono ree di essersi scambiate informazioni sui tassi.


La sorpresa è stata grande: i partecipanti alle commemorazioni per il centenario dalla morte del pioniere dell'aviazione elvetica Oskar Bider a Langenbruck, nel cantone Basilea Campagna, hanno aspettato invano la Patrouille Suisse con il naso all'insù. I piloti della pattuglia acrobatica ufficiale delle Forze Aeree Svizzere hanno sbagliato villaggio e si sono esibiti sopra Mümliswil, nel cantone Soletta, dove era in corso una festa di jodel.


Con l'inizio delle vacanze estive a Nord delle Alpi, i viaggiatori diretti a Sud devono dar prova di grande pazienza: la coda di veicoli davanti al portale nord della galleria del San Gottardo questa mattina non è mai stata inferiore ai 10 chilometri.


Parole chiave