La televisione svizzera per l’Italia

Elettricità garantita in Svizzera per il prossimo inverno

Tralici dell'alta tensione.
A differenza dei due anni precedenti, l'apporvvigionamento elettrico del prossimo inverno non è messo in causa. KEYSTONE/KEYSTONE/GAETAN BALLY

Per il prossimo inverno la Commissione federale dell'energia elettrica è ottimista per quanto riguarda l'approvvigionamento di elettricità: gli impianti di stoccaggio del gas son ben riempiti in Europa ed è previsto un aumento della disponibilità delle centrali nucleari francesi.

Lo ha comunicato martedì la Commissione federale dell’energia elettrica (ElCom), aggiungendo che tuttavia non revoca completamente l’allerta riguardo alla sicurezza dell’approvvigionamento elettrico della Svizzera dal momento che permangono incertezze sul mercato globale del gas e sulle opzioni di importazione.

Come sottolinea sempre la ElCom, misure precauzionali come il mantenimento di una riserva invernale sono ancora necessarie. Inoltre, ha aggiunto, per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento a medio termine fino al 2035, sono opportune capacità di riserva di 700-1400 megawatt.

+ Allo studio l’ipotesi di prolungare la vita della centrale atomica di Beznau

Situazione migliore rispetto agli anni passati

In linea di massima, puntualizza la ElCom, la situazione di partenza per l’approvvigionamento elettrico locale nel prossimo inverno è migliore rispetto ai due anni precedenti. Lo scorso inverno la sicurezza dell’approvvigionamento elettrico è stata garantita dalle temperature miti e dall’elevata produzione di energia elettrica in Svizzera e all’estero.

Il Paese, secondo ElCom, ha addirittura svolto il ruolo di esportatore netto grazie a una produzione di energia idroelettrica e nucleare eccezionalmente elevata.

Attualità

Benjamin Netanyahu.

Altri sviluppi

Manifestazioni in Israele dopo il video delle soldatesse rapite

Questo contenuto è stato pubblicato al In Israele il gabinetto di guerra ha dato il via libera alla ripresa dei negoziati per la liberazione degli ostaggi detenuti da Hamas e un cessate il fuoco a Gaza.

Di più Manifestazioni in Israele dopo il video delle soldatesse rapite
Bambino nascosto sotto le coperte del letto

Altri sviluppi

Lo stress è il principale fattore di rischio sul lavoro in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al L'indagine nazionale sulla salute rivela quali sono i pericoli più frequenti che lavoratori e lavoratrici incontrano quotidianamente. Nel complesso, ristorazione, edilizia e sanità sono i settori più vulnerabili.

Di più Lo stress è il principale fattore di rischio sul lavoro in Svizzera
tessere casse malati

Altri sviluppi

“Aumento del 6% dei premi dell’assicurazione malattia nel 2025”

Questo contenuto è stato pubblicato al Il portale di comparazione online Comparis ha previsto un aumento medio del 6% dei premi dell'assicurazione sanitaria di base per il 2025. In certe regioni l'incremento potrebbe superare il 10%.

Di più “Aumento del 6% dei premi dell’assicurazione malattia nel 2025”
Il primo ministro britannico Rishi Sunak.

Altri sviluppi

Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio

Questo contenuto è stato pubblicato al La convocazione è anticipata così di circa 6 mesi rispetto alla scadenza naturale della legislatura.

Di più Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio
Un neonato accudito dal padre.

Altri sviluppi

Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere

Questo contenuto è stato pubblicato al Il progetto da 24 settimane accolto dal popolo ginevrino non può entrare per ora in vigore: è incompatibile con il diritto federale.

Di più Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere
Bandiera palestinese.

Altri sviluppi

Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina

Questo contenuto è stato pubblicato al I tre Paesi europei hanno annunciato che martedì prossimo riconosceranno lo Stato palestinese. Salgono così a undici gli Stati del Vecchio Continente a fare questo passo.

Di più Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR