Navigation

Cosa significa vivere costantemente nel traffico di passaggio

Coda al portale Nord della galleria autostardale del San Gottardo Keystone / Urs Flueeler

Questa domenica è soprattutto il ritorno dei turisti a Nord delle Alpi a mettere a dura prova i nervi di chi - anche per gli spostamenti locali - usa l'asse autostradale della A2 o della A13. Ma non è praticamente passato giorno, nell'estate 2022, senza code al San Gottardo. Dopo un sabato già sovraccarico, domenica alle 13 la coda al portale di Airolo raggiungeva i 9 km, 4 quelli al portale Nord.

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 agosto 2022 - 14:15
tvsvizzera.it/fra

Ma come vive questa situazione di assedio costante chi vive lungo le rampe della A2? Il colleghi svizzero tedeschi sono andati a raccogliere le voci di abitanti la cui pazienza inizia a essere agli sgoccioli, ad esempio nel Canton Uri.

Contenuto esterno

"Il rumore è insopportabile, l'aria irrespirabile": l'estate a Wassen fa rima con chiasso, smog e rabbia. "Nel weekend quasi non si ha voglia di uscire di casa. Ma dal punto di vista dei negozianti ci sono pure dei vantaggi, qualcuno si ferma a fa qualche acquisto", dicono gli abitanti della zona.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?