Navigation

Strade e aeroporti presi d'assalto con l'inizio della vacanze

© Keystone / Ti-press / Samuel Golay

In concomitanza con l'inizio delle vacanze estive in 12 cantoni, in particolare nella Svizzera centrale e orientale, sono stati presi d'assalto gli aeroporti e si sono formate lunghe code sulle autostrade.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 luglio 2022 - 21:33
tvsvizzera.it/spal con Keystone-ATS

Con la fine dell'emergenza pandemica si stanno moltiplicando i disagi sulle strade e negli aeroporti, dove le compagnie sono confrontate con grossi problemi di carenza di personale che ha costretto alla cancellazione di numerosi voli.

I problemi sono acuiti a livello locale con lo svolgimento in questi giorni di numerose manifestazioni, come le due tappe del Tour de France su suolo elvetico, la Street Parade a Zurigo, la festa federale di lotta svizzera e i giochi alpestri a Pratteln.

Contenuto esterno

Secondo il servizio di informazione sul traffico Viasuisse code e intasamenti sono "praticamente certi" sull'asse nord-sud ai due portali della galleria del San Gottardo fino alla fine di agosto e nei prossimi fine settimana di luglio le file potrebbero durare per l'intera notte a Göschenen (UR).

È inoltre atteso un ulteriore travaso di viaggiatori, visti gli attuali grossi problemi nel traffico aereo, sulle autostrade.

All'aeroporto di Zurigo-Kloten ci si attende un numero di passeggeri analogo a quello precedente alla pandemia, con 80'000-90'000 transiti e i tempi d'attesa saranno inevitabilmente dilatati. In linea di massima il personale dovrebbe però essere sufficiente. A Ginevra si prevedono in questi fine settimana circa 50'000 passeggeri in transito al giorno. Tempi più lunghi per le operazioni di viaggio anche allo scalo di Basilea Mulhouse.

Per evitare lunghe attese, il consiglio è quello di presentarsi in aeroporto 3 ore prima del decollo. Effettuare il check-in da casa, e riempire online tutti i possibili formulari.

Un incremento del traffico internazionale è previsto anche dalle Ferrovie federali. Per chi si reca in Francia o in Lombardia sono annunciati in questo periodo scioperi del personale ferroviario e i passeggeri risono invitati a informarsi sui siti ufficiali prima di recarsi alla stazione.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?