Coronavirus La dura vita del medico cantonale

In Ticino, il medico cantonale Giorgio Merlani è risultato positivo giovedì al test per il Covid-19. Il suo stato di salute, si legge in un comunicato dello stato maggiore di condotta, è buono, in questo momento si trova in isolamento al suo domicilio e continua la sua attività professionale. Lascia il suo incarico quello di Zurigo, probabilmente a causa dello stress.

Giorgio Merlani

Il medico cantonale Giorgio Merlani: è risultato positivo giovedì al test per il Covid-19.

Keystone / Elizabeth La Rosa

“Nessuno è invulnerabile a questo virus: potenzialmente chiunque può infettarsi, e questo è successo anche al sottoscritto”, spiega il medico cantonale ticinese Giorgio Merlani nella video registrazione, “malgrado le regole di igiene e il distanziamento sociale la sicurezza al cento per cento non esiste (...). E per questo che fin dall'inizio vi ho consigliato di evitare contatti inutili e assembramenti, pur cosciente che nella mia funzione questo per me era impossibile: da un mese e mezzo a questa parte incontro decine, centinaia di persone regolarmente. Incontro il personale sanitario che lavora al fronte, sono stato a visitare strutture con pazienti affetti da Covis-19”. 

Magari durante uno di questi incontri, aggiunge il medico cantonale, “l’attenzione è calata, ci si dimentica di disinfettare la mano, ed ecco che mi sono infettato”.


Lunedì Merlani spiega di essere andato a lavorare regolarmente e di aver sentito giusto una “leggera tosse irritativa, ma essendo allergico e con l’arrivo della primavera ho pensato che fosse l’allergia a manifestarsi, ma poi ho sentito che qualcosa stavo cambiando. Marterdì ho preferito lavorare da casa e ho cominciato a sentire la febbre: è stato ritenuto necessario farmi il test, non tanto per il mio stato di salute ma per poter avere informazioni chiare e informare chi mi sta vicino. Il test purtroppo è positivo”.

Merlani nel video messaggio spiega ancora di “stare bene, molto bene”, e che la tosse è quasi sparita. “Sono a casa in isolamento ma sto lavorando in modo normale”, rassicura Merlani, “sono in contatto con il mio team e sto lavorando forse più di prima. È da lunedì sera che sono isolato, dopo 10 giorni di isolamento se scompaiono i sintomi potrò tornare al lavoro”.

Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.

Da Zurigo intanto arriva la notizia delle dimissioni del medico cantonale Braian Martin, in carica dal 2017. Stando a indiscrezioni di stampa Martin - che era in congedo malattia da metà marzo - non avrebbe retto la pressione e l'enorme mole di lavoro degli ultimi mesi. La sua funzione sarà assunta ad interim dalla sostituta Christiane Meier.

Ecco tutte le informazioni sul medico cantonale ticinese nel servizio del telegiornale:



Parole chiave