Navigation

50 anni fa il primo trapianto di cuore in Svizzera

Tra il dicembre del 1967 e il gennaio del 1968 Christiaan Bernard eseguì a Città del Capo i primi trapianti di cuore al mondo. La notizia fece il giro del mondo e il cardiochirurgo sudafricano diventò una celebrità. In Svizzera il primo trapianto di cuore venne eseguito nel 1969.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 aprile 2019 - 09:28
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Con i primi trapianti di cuore una “barriera” della medicina chirurgica che sembrava invalicabile era stata superata. Organo fondamentale della vita umana, un cuore malato e non più funzionante di una persona viva poteva essere sostituito da un cuore sano espiantato da una persona appena morta. 

In Svizzera, come detto, il primo trapianto di cuore venne eseguito nel 1969 all'allora ospedale cantone di Zurigo, oggi ospedale universitario. Il paziente morì dopo qualche settimana a causa del rigetto dell'organo da parte del corpo del paziente. Un secondo tentativo diede lo stesso risultato. Tanto che spinse l'ospedale a interrompere i trapianti per una quindicina di anni. 

In 50 anni la chirurgia e la medicina dei trapianti, non soltanto di cuore, ha fatto grandi passi avanti, soprattutto per quanto riguarda le terapie antirigetto grazie alla scoperta della Ciclosporina. Oggi in Svizzera sono tre gli ospedali che fanno regolarmente questi trapianti di organi.

Futuro anche inquietante

Ora, a 50 anni dai primi trapianti, il progresso della tecnica chirurgica prefigura evoluzioni affascinanti ma anche inquietanti. L’idea stessa del trapianto di qualsiasi organo umano – al di là delle importanti questioni etiche che non vanno dimenticate – rappresenta una sfida il cui primo passo venne compiuto 50 anni fa.

Nel servizio, le immagini di 50 anni. Ma anche una riflessone sulla donazione di organi e una testimonianza di una persona che ha potuto rinascere grazie a una donazione di cuore. 


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.