Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

"Ogni paese ha le sue leggi, e tutti devono rispettarle"

Lo chiede il Comitato di Egerkingen con un'iniziativa molto simile a quella già adottata in Ticino

Il cosiddetto Comitato di Egerkingen, già all'origine dell'iniziativa popolare contro la realizzazione dei minareti, approvata nel 2006, ha presentato martedì a Berna quella con la quale si vorrebbe proibire a chiunque di celare il proprio volto, ad esempio indossando il burqa, sulla falsa riga dell'analogo divieto adottato in Ticino nel 2013.

A guidare il comitato c'è Walter Wobmann (UDC), che era stato uno dei padri dell'iniziativa contro i minareti.

I promotori vogliono il divieto del burqa e del volto coperto in luoghi pubblici, per motivi di sicurezza, di convivenza e di rispetto, dicono. Sempre secondo loro, le preoccupazioni degli ambienti legati al turismo, per le possibili conseguenze sugli ospiti dai paesi del Golfo, devono passare in secondo piano.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×