La televisione svizzera per l’Italia

Zelensky vuole un tribunale internazionale per i crimini russi

Ospite nei Paesi Bassi, davanti alla Corte internazionale penale dell’Aia, il presidente ucraino Vlodymyr Zelensky ha chiesto la creazione di un tribunale speciale contro i crimini russi.

Contenuto esterno

“Sono certo che all’Aia vogliate vedere un altro Vladimir…”. Il presidente ucraino scherza ma non troppo. La battuta si spiega con lo spelling del suo nome di battesimo: Volodymyr in ucraino, Vladimir appunto in russo.

“Putin merita di essere condannato per le sue azioni criminali, proprio qui nella capitale del diritto internazionale: sono sicuro che accadrà quando vinceremo. E vinceremo”, è il messaggio che il leader di Kiev ha ribadito nel cuore dell’Europa.

Zelensky – che ha sorpreso tutti con un inatteso tour europeo, le cui tappe sono coperte dal più fitto segreto tanto che le autorità tedesche stanno indagando per capire chi ha spifferato la visita a Berlino, prevista per il 13 maggio – si è recato nel tempio del diritto internazionale, la Corte Penale per incontrare i vertici e fare il punto sulle indagini in corso sulle violenze perpetrate dai russi in Ucraina – solo in aprile, ha assicurato Zelensky, i soldati venuti dal freddo avrebbero commesso 6’000 crimini di guerra. 

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR