Navigation

Tensione a Ventimiglia, sgomberati primi migranti

Roma chiede una soluzione politica, Parigi irrigidisce il blocco alla frontiera; nessun intervento sulla scogliera, dove rimane un'ottantina di persone

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 giugno 2015 - 14:28

A Ventimiglia, polizia e carabinieri hanno sgomberato martedì mattina il gruppo di una cinquantina di persone bloccato alla frontiera con la Francia. Nell'operazione, mediata dalla Croce Rossa, non sono mancati momenti di tensione e i tafferugli: un giovane migrante è rimasto a terra per alcuni minuti, due agenti ne sono usciti contusi.

Ci sono stati anche tentativi di fuga verso la scogliera, dove rimane un gruppo di un'ottantina di persone ma per ora non è previsto alcun intervento, per la paura che i migranti si buttino in mare.

Continua, intanto, il botta e risposta diplomatico tra la Francia, il cui blocco della frontiera si è fatto ancora più rigido, e l'Italia, che chiede con insistenza una soluzione politica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.