Navigation

Si teme una guerra tra sunniti e sciiti

Leader religiosi e politici, semplici cittadini: tutti schierati contro il regno sunnita, colpevole di un'aggressione considerata inaccettabile

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 gennaio 2016 - 20:16

L'esecuzione ieri dello sceicco sciita al-Nimr in Arabia Saudita ha dato vita oggi a manifestazioni da parte dei musulmani sciiti, in Turchia, Pakistan, Libano e soprattutto Iran. Leader religiosi e politici, semplici cittadini: tutti schierati contro il regno sunnita, colpevole di un'aggressione considerata inaccettabile. Il timore che il conflitto settario possa sfuggire di mano in una regione già incandescente ha spinto i governi occidentali a intervenire, con un invito alla moderazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.