Navigation

Caschi blu, scandalo violenze sessuali: atti definiti "bestiali"

Sotto accusa sono finiti anche i soldati francesi del Gabon e del Burundi

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 aprile 2016 - 21:02

Nelle ultime settimane sono emersi nuovi terribili dettagli relativi alla tragica vicenda. Oltre a un centinaio di nuove denunce che vede coinvolti quasi solamente minorenni.

Francois Hollande e il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon hanno promesso che non resteranno impuniti i soldati francesi e i caschi blu dell'Onu coinvolti nello scandalo degli abusi sessuali nella Repubblica del Centrafrica.

Il capo della missione di pace dell'Onu ha incontrato i responsabili delle operazioni milirari a Banguì, dove è stato inviato un team investigativo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.