La televisione svizzera per l’Italia

Fiducia del Senato al governo Draghi

Vista panoramica di traverso dell aula del Senato, un uomo in piedi parla al plenum da uno scranno centrale.
Mario Draghi parla al Senato prima del voto di fiducia. Keystone / Senate Press Office Handout

In Italia, il Senato ha accordato mercoledì in tarda serata la fiducia al nuovo governo guidato da Mario Draghi. Il premier ha ottenuto 262 voti a favore su 304 espressi, ovvero 101 in più di quanti ne sarebbero bastati per una maggioranza politica; 40 i contrari, 2 le astensioni. Giovedì toccherà alla Camera.

A esprimere un no -oltre, come annunciato, ai 19 parlamentari di Fratelli d’Italia- sono stati 15 senatori dissidenti dei 5 Stelle. Altri otto esponenti del Movimento, incluso nella compagine di governo, erano assenti e non hanno partecipato al voto.

Il nuovo esecutivo potrà contare dunque su una maggioranza molto ampia, ma non supera il record di Monti per consensi a Palazzo Madama. Il 17 novembre 2011, il governo guidato dal senatore a vita vi ottenne 281 sì e 25 no, ovvero 19 a favore in più di quelli incassati da Draghi.

Nel suo intervento in aula in serata, l’ex presidente della Banca centrale europea ha esortato a ricostruire il Paese, colpito in pieno dalla crisi sanitaria ed economica innescata dal coronavirus: i morti sono ormai quasi 100’000 e il PIL ha registrato nel 2020 un calo dell’8,9%, uno dei dati peggiori della zona euro.

“Come i governi dell’immediato dopoguerra”, ha osservato Draghi, “abbiamo la responsabilità di una nuova ricostruzione”. “La nostra missione in quanto italiani”, ha aggiunto il premier 73enne, “è di lasciare un Paese migliore e più giusto ai nostri figli e nipoti”.

Qui un sunto del suo discorso programmatico di mercoledì mattina a Palazzo Madama.

PLACEHOLDER
Contenuto esterno
Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.
I più letti della settimana

Un mosaico di notizie selezionato in maniera automatica in base a quelle che più hanno suscitato l’interesse dei lettori nel corso della settimana precedente.

Settimanale

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.

tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (News del 17.02.2021)

Attualità

Joe Biden

Altri sviluppi

Biden ha il Covid

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha contratto l'infezione ma assicura di sentirsi bene. La notizia rischia però di far aumentare la pressione per un suo possibile ritiro dalla corsa elettorale

Di più Biden ha il Covid
La presidente Viola Amherd (a destra) con alcuni partecipanti al vertice della Comunità politica europea.

Altri sviluppi

Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea

Questo contenuto è stato pubblicato al Si è aperto oggi al Blenheim Palace di Woodstock, comune del sud dell'Inghilterra nei pressi di Oxford, il quarto vertice della Comunità politica europea (CPE).

Di più Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea
Container al porto fluviale di Basilea.

Altri sviluppi

Ripresa del commercio estero svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo un inizio d'anno poco dinamico le esportazioni sono tornate a crescere con vigore nel secondo trimestre.

Di più Ripresa del commercio estero svizzero
Il Tribunale penale federale a Bellinzona.

Altri sviluppi

Algerino rinviato a giudizio per terrorismo

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Procura federale il presunto militante dello Stato Islamico (ISIS), la cui domanda d'asilo in Svizzera era stata respinta, progettava un attentato in Francia.

Di più Algerino rinviato a giudizio per terrorismo
Traffico veicolare in una città svizzera.

Altri sviluppi

Radar anti-rumore a Ginevra

Questo contenuto è stato pubblicato al La Confederazione ha testato lo scorso anno nella città di Calvino alcuni nuovi apparecchi, nell'ambito di un progetto pilota che ha lo scopo di sanzionare in modo più efficace il rumore eccessivo sulle strade.

Di più Radar anti-rumore a Ginevra
prigionieri di guerra salgono su un bus.

Altri sviluppi

Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

Questo contenuto è stato pubblicato al Russia e Ucraina hanno liberato 95 prigionieri di guerra a testa, a meno di un mese dal precedente scambio.

Di più Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR