La televisione svizzera per l’Italia

Anche i monaci si oppongono al nuovo stadio del Milan

Tifosi fanno sventolare una grossa bandiera del Milan tra i fumogeni.
La strada è ancora lunga. KEYSTONE/Copyright 2023 The Associated Press. All rights reserved

L'impianto progettato dalla società del Milan, che dovrebbe sorgere in una zona verde a San Donato, nei pressi di una storica abbazia, suscita già numerose proteste.

Da ormai decenni a Milano si parla di nuovi stadi, che le due società calcistiche del capoluogo lombardo intendono realizzare mandando in soffitta il glorioso Meazza.

La “Scala del calcio” è diventata ormai un fastidioso orpello per Milan e Inter, costretti a coabitare nella vetusta struttura. Ma finora, tra tentennamenti, marce indietro e cambi societari i vari progetti si sono sempre arenati.

A prendere l’iniziativa ultimamente sono stati i dirigenti rossoneri che hanno scritto la lettera per l’avvio dell’accordo di programma con la Regione Lombardia, che da tempo è stata informata delle intenzioni milaniste e ha fatto sapere di volere esaminare la proposta dal profilo amministrativo.

Ma fin da subito sono nate polemiche e forte opposizioni al progetto. Anche perché lo stadio dovrebbe occupare un’area verde a sud della città, nella quale manca una rete stradale adeguata (e le strade esistenti sono già parecchio trafficate).

Insorgono anche i benedettini

Inoltre a poca distanza si erge la storica abbazia di Chiaravalle, immersa nel silenzio e nel verde, i cui monaci non sembrano entusiasti delle previste colate di cemento nei terreni attigui. Il monastero cistercense del 1135, dove vivono 17 benedettini, verrebbe a trovarsi a soli 850 metri dal futuro impianto sportivo.

E per questo motivo i monaci hanno firmato e diffuso un manifesto (“Uno stadio accanto all’abbazia?”) che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica. Chiaravalle, a loro dire, non potrà più essere considerato un luogo dello spirito, soprattutto per l’inquinamento acustico prodotto dagli eventi dello stadio.

C’è chi parla di ecomostro

I terreni sono stati comprati a tappe dal club calcistico per un’estensione complessiva che ora raggiunge i 650’000 metri quadrati. Nell’attuale parco agricolo dovrebbero essere edificate, oltre al nuovo stadio da 70’000 posti, zone commerciali, parcheggi e tutto il consueto contorno delle aree urbane: la nuova sede del Milan, il museo della società rossonera, ristoranti, negozi e una sala da 4’000 posti.

Intanto però il Parlamento europeo ha bocciato una petizione promossa da PD e M5S che parlano di ecomostro. Ma la vicenda è destinata ad avere ancora molti capitoli da scrivere e le opposizioni intanto affilano le armi.   

Attualità

Trump nel Bronx

Altri sviluppi

Trump nel Bronx per trovare sostenitori

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel distretto newyorchese, abitato soprattutto da ispanici e afroamericani, l'ex presidente ha trovato diversi sostenitori.

Di più Trump nel Bronx per trovare sostenitori
binari in tunnel

Altri sviluppi

Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari

Questo contenuto è stato pubblicato al Dall'inizio dei lavori di riparazione lo scorso ottobre, sono stati sostituiti sette chilometri di binari nel tunnel ferroviario di base del San Gottardo ed è attualmente in corso l'installazione di un nuovo portone di cambio binario, indicano le FFS.

Di più Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari
dottoressa esamina orecchio di una paziente

Altri sviluppi

Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Nei prossimi 10 anni la medicina interna generale perderà il 44% degli impieghi a tempo pieno principalmente a causa dei pensionamenti e della riduzione dei tassi di occupazione.

Di più Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR