La televisione svizzera per l’Italia

Cresce ancora il numero di frontalieri e frontaliere italiane

mano con in mano permesso di lavoro
L'aumento più forte è stato registrato per i frontalieri provenienti dalla Francia. KEYSTONE

Alla fine del primo trimestre 2024, erano 92'680 le persone residenti in Italia e impiegate in Svizzera. Il loro numero è cresciuto del 2,3% rispetto a un anno fa.

I timori che il nuovo accordo fiscale tra Italia e Svizzera renda meno attrattivo il mercato del lavoro elvetico – e in particolare quello ticinese – per la manodopera proveniente da oltre frontiera non sembrano per ora trovare conferma nelle cifre.

Probabilmente è ancora troppo presto per avere un quadro completo dell’impatto della nuova convenzione. Tuttavia, nell’arco di un anno, i lavoratori e le lavoratrici italiane che ogni giorno varcano il confine sono cresciuti del 2,8% a 92’680, stando ai dati diffusi lunedì dall’Ufficio federale di statisticaCollegamento esterno (UST). Rispetto al trimestre precedente, l’aumento è più contenuto ed è pari allo 0,8%.

Se si considerano solo i dati del Ticino, tra fine dicembre e fine marzo si è assistito a un leggero calo (-0,1% a 78’645 persone). Rispetto a un anno fa, invece, la crescita è stata dello 0,8%.

Altri sviluppi

Come negli anni passati il numero di frontalieri e frontaliere italiane è aumentato in maniera più marcata nel settore dei servizi: +1,3% in un anno, vale a dire 696 persone in più per un totale di 52’971. Nel settore secondario invece si nota un calo sia su base annua (-0,4%, -95 persone) che rispetto al trimestre precedente (-0,5%, -117 persone). A fine marzo i lavoratori con permesso G attivi nell’industria e nell’edilizia erano 24’942.

A livello nazionale, il numero complessivo di persone frontaliere è aumentato del 4,3%, raggiungendo quota 399’000.

Contenuto esterno

Poco più della metà era domiciliata in Francia (57,4%) e rispetto all’anno prima il loro numero è aumentato del 6,5%. Seguono l’Italia e la Germania. Per quest’ultimo Paese è stata constatata una leggera diminuzione su base annua (-0,1%).

Anche a livello nazionale l’incremento rispetto al primo trimestre 2023 è stato più marcato nel settore terziario, +5,5%, rispetto al secondario +1,5%. In termini assoluti la Regione del Lemano (Vaud, Vallese e Ginevra) è quella che ospita il maggior numero di lavoratori e lavoratrici d’oltrefrontiera: 161’603. Il Ticino è al secondo posto (78’645) seguito dalla Svizzera nordoccidentale (Basilea Città, Basilea Campagna e Argovia, con 74’069)

Negli ultimi cinque anni il numero di frontalieri è aumentato da 328’000 nel primo trimestre 2019 a 399’000 nel primo trimestre 2024, il che corrisponde a un incremento del 21,8%, precisa l’UST.

Il servizio del Quotidiano sui dati in Ticino:

Contenuto esterno

Attualità

Benjamin Netanyahu.

Altri sviluppi

Manifestazioni in Israele dopo il video delle soldatesse rapite

Questo contenuto è stato pubblicato al In Israele il gabinetto di guerra ha dato il via libera alla ripresa dei negoziati per la liberazione degli ostaggi detenuti da Hamas e un cessate il fuoco a Gaza.

Di più Manifestazioni in Israele dopo il video delle soldatesse rapite
Bambino nascosto sotto le coperte del letto

Altri sviluppi

Lo stress è il principale fattore di rischio sul lavoro in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al L'indagine nazionale sulla salute rivela quali sono i pericoli più frequenti che lavoratori e lavoratrici incontrano quotidianamente. Nel complesso, ristorazione, edilizia e sanità sono i settori più vulnerabili.

Di più Lo stress è il principale fattore di rischio sul lavoro in Svizzera
tessere casse malati

Altri sviluppi

“Aumento del 6% dei premi dell’assicurazione malattia nel 2025”

Questo contenuto è stato pubblicato al Il portale di comparazione online Comparis ha previsto un aumento medio del 6% dei premi dell'assicurazione sanitaria di base per il 2025. In certe regioni l'incremento potrebbe superare il 10%.

Di più “Aumento del 6% dei premi dell’assicurazione malattia nel 2025”
Il primo ministro britannico Rishi Sunak.

Altri sviluppi

Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio

Questo contenuto è stato pubblicato al La convocazione è anticipata così di circa 6 mesi rispetto alla scadenza naturale della legislatura.

Di più Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio
Un neonato accudito dal padre.

Altri sviluppi

Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere

Questo contenuto è stato pubblicato al Il progetto da 24 settimane accolto dal popolo ginevrino non può entrare per ora in vigore: è incompatibile con il diritto federale.

Di più Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere
Bandiera palestinese.

Altri sviluppi

Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina

Questo contenuto è stato pubblicato al I tre Paesi europei hanno annunciato che martedì prossimo riconosceranno lo Stato palestinese. Salgono così a undici gli Stati del Vecchio Continente a fare questo passo.

Di più Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR