Navigation

Giuseppe Conte, primo ministro "avvocato difensore degli italiani"

Dopo 80 giorni di stallo politico l'Italia ha un nuovo presidente del Consiglio. Il presidente della Repubblica Mattarella ha affidato l'incarico al candidato della Lega e del Movimento Cinque Stelle di formare il nuovo governo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 maggio 2018 - 21:07
tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 23.5.2018)
Contenuto esterno


Dopo un faccia a faccia durato quasi due ore, la conferma è arrivata poco dopo le 19: Giuseppe Conte sarà il presidente del 65esimo governo della storia repubblicana.

In un breve discorso al termine dell'incontro con Mattarella, il professore di diritto privato ha dichiarato: "Il presidente della Repubblica mi ha conferito l'incarico di formare il governo, incarico che ho accettato con riserva. Se riuscirò a portare a compimento l'incarico, esporrò alle Camere un programma basato sulle intese intercorse tra le forze politiche di maggioranza".

Nel suo intervento, Conte ha insistito sulla "fase impegnativa e delicata" che sta attraversando il paese, dicendosi "consapevole della necessità di confermare la collocazione internazionale ed Europea dell'Italia".

"Governo del cambiamento"

"Il governo – ha proseguito - dovrà cimentarsi da subito con i negoziati in corso sui temi del bilancio europeo, della riforma del diritto d'asilo e del completamento dell'unione bancaria: è mio intendimento impegnare a fondo l'esecutivo su questo terreno costruendo le alleanze opportune e operando affinché la direzione di marcia rifletta l'interesse nazionale".

Conte ha poi promesso che "quello che si appresta a nascere sarà il governo del cambiamento" e che lui sarà "l'avvocato difensore del popolo italiano".

Per il premier designato, il contratto siglato tra Movimento Cinque Stelle e Lega su cui si fonda questa esperienza di governo "rappresenta in pieno le aspettative di cambiamento degli italiani"

Domattina il presidente del Consiglio incaricato incontrerà i gruppi parlamentari a Montecitorio per delle consultazioni. Poi al termine dei colloqui tornerà al Quirinale da Mattarella per sciogliere la riserva e per stilare con lui la lista dei ministri del futuro governo.

Il commento del corrispondente da Roma della RSI:

Contenuto esterno


In diretta su Facebook, il leader pentastellato Luigi Di Maio ha dichiarato che "Conte avrà la possibilità di far volare questo paese, renderlo più leggero, più snello e con più diritti".

"Finalmente si parte – ha dal canto suo scritto in un tweet Matteo Salvini. Sperando che non ci siano altri tentativi (dall’Italia o dall’estero) di fermare il cambiamento […]".

Il segretario del Partito democratico Maurizio Martina ha promesso "un'opposizione netta e costruttiva", poiché i contenuti del contratto di Lega e Cinque Stelle "sono dannosi per l'Italia".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.