La televisione svizzera per l’Italia

Paziente ginevrino in remissione da HIV dopo trapianto di midollo osseo

Paziente ginevrino in remissione da HIV dopo un trapianto di midollo osseo
Sebbene non sia il primo caso di remissione dell'HIV dopo un trapianto di midollo osseo, questo caso è unico. Keystone / Gerry Broome

Un paziente di Ginevra è risultato in remissione dall'HIV dopo un trattamento di trapianto di midollo osseo per un tumore del sangue.

È un caso più unico che raro quello di un paziente dell’ospedale universitario di Ginevra (HUG), in via di guarigione dall’HIV dopo essersi sottoposto a un trapianto di midollo osseo per curare la leucemia. Come lui solo altre cinque persone al mondo sono da considerare guarite con una buona probabilità.

Ne danno notizia giovedì il nosocomio ginevrino e l’istituto francese Pasteur in una nota congiunta. I risultati relativi a questo caso verranno presentati in occasione del 26esimo congresso dell’associazione internazionale di professionisti dell’HIV/AIDS (IAS) il 24 luglio a Brisbane, in Australia. Oltre all’HUG e all’Institut Pasteur, alla ricerca hanno collaborato anche l’istituto Cochin e il consorzio IciStem.

Contenuto esterno

I pochi altri pazienti che si trovano nella stessa condizione sono seguiti dagli ospedali di Berlino, Londra, New York, Düsseldorf nonché da un centro di City of Hope. Quello in cura presso l’HUG, un uomo di cui non sono note altre informazioni, possiede tuttavia una peculiarità unica: il midollo che è stato usato per il trapianto proviene da una persona che non presenta la rara mutazione genetica chiamata CCR5 delta 32, conosciuta per rendere le cellule resistenti al virus dell’HIV.

Nonostante quelle della persona seguita dalla struttura ginevrina non siano quindi immunizzate contro il virus dell’immunodeficienza umana, non se ne riscontrano tracce anche a distanza di 20 mesi dal trattamento antiretrovirale. Questa terapia era stata prescritta al paziente dai primi anni ’90, momento da cui ha iniziato a convivere con la malattia. Nel 2018 era stato sottoposto a un trapianto di midollo osseo per combattere una grave forma di leucemia e da allora le sue cellule affette da HIV sono progressivamente diminuite. Tre anni dopo ha potuto interrompere il trattamento antiretrovirale in via definitiva.

“Sebbene questo protocollo non possa essere trasposto su larga scala a causa della sua aggressività, questo nuovo caso fornisce spunti inaspettati e importanti per combattere l’HIV”, ha affermato una responsabile dell’istituto Pasteur, citata nel comunicato.

Attualità

Il primo ministro britannico Rishi Sunak.

Altri sviluppi

Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio

Questo contenuto è stato pubblicato al La convocazione è anticipata così di circa 6 mesi rispetto alla scadenza naturale della legislatura.

Di più Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio
Un neonato accudito dal padre.

Altri sviluppi

Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere

Questo contenuto è stato pubblicato al Il progetto da 24 settimane accolto dal popolo ginevrino non può entrare per ora in vigore: è incompatibile con il diritto federale.

Di più Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere
Bandiera palestinese.

Altri sviluppi

Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina

Questo contenuto è stato pubblicato al I tre Paesi europei hanno annunciato che martedì prossimo riconosceranno lo Stato palestinese. Salgono così a undici gli Stati del Vecchio Continente a fare questo passo.

Di più Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina
Agenti della polizia federale.

Altri sviluppi

Colpo alla mafia turca, arresti anche in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Perquisizioni nel Canton Argovia e a Zurigo nell'ambito della vasta indagine condotta dalla Procura di Milano contro l'organizzazione di Baris Boyun, il boss turco che soggiornava spesso in Svizzera.

Di più Colpo alla mafia turca, arresti anche in Svizzera
Un treno all'interno della galleria del Lötschberg.

Altri sviluppi

Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg

Questo contenuto è stato pubblicato al Perdita di una sostanza chimica da un vagone in transito, lievi difficoltà respiratorie per cinque persone all'interno del tunnel. Il traffico ferroviario è stato nel frattempo ripristinato.

Di più Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg
Klaus Schwab durante l'ultimo WEF.

Altri sviluppi

Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos

Questo contenuto è stato pubblicato al Klaus Schwab, fondatore del Forum economico mondiale di Davos (WEF) lascia la sua carica di presidente esecutivo. L'86enne lo ha annunciato martedì in una mail allo staff.

Di più Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR