Navigation

Michael Moore, un film per Hillary

Il regista statunitense nel suo nuovo film "Trump Land" sferra un attacco contro il repubblicano alla vigilia dell'ultimo faccia a faccia televisivo tra i candidati alla Casa Bianca

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2016 - 12:50

A poche ore dall'ultimo dibattiuto televisivo tra Donald Trump e Hillary Clinton, che si terrà questa notte a Las Vegas, con una mossa a sorpresa il regista statunitense Michael Moore (autore tra l'altro di Bowling for Columbine) ha presentato martedì sera un suo nuovo documentario contro Trump. Nel film il regista torna al suo attivismo più profilato, parlando dei due candidati alla Casa Bianca, ma soprattutto ipotizzando cosa possa succedere nel caso in cui ognuno di loro venga eletto presidente.

Girato due settimane fa in Ohio, dove Trump aveva sbaragliato l'avversaria Cinton nelle primarie, il film immagina che cosa accadrebbe con il repubblicano alla Casa Bianca...altro che muro al confine col Messico, Moore profetizza veri e propri bombardamenti alla frontiera e deportazioni sulle Isole Samoa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.