Navigation

La Federazione dei sordi rivendica il riconoscimento giuridico della propria lingua

© Keystone / Martial Trezzini

Fornire una base legale alla lingua dei segni vorrebbe dire garantire pari opportunità alla decina di migliaia di sordi nel Paese e le terstimonianze raccolte raccontano il perché.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 aprile 2022 - 21:02
tvsvizzera.it/MaMi

Da anni, la federazione dei sordi rivendica una base legale per la lingua dei segni. Un riconoscimento che garantirebbe più diritti e possibilità di ricorso contro le discriminazioni subite regolarmente dai diecimila sordi e dal milione di audiolesi in Svizzera.

Per il Consiglio federale non è necessaria una base legale. Ma ora si è mossa la commissione dell'educazione del Consiglio nazionale. L'approfondimento nel TG di oggi.

Contenuto esterno



I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?